Bari allunga la pista in pochi giorni, mentre Foggia attende da anni. Landella a Emiliano: “Come mai?

12 milioni di euro per la nuova pista lunga 3mila metri dell’aeroporto Bari Palese e per restyling delle sale d'attesa. Il messaggio di Emiliano fa arrabbiare i foggiani. Landella: “Gino Lisa invece sembra percorso ad ostacoli”

Emiliano sulla pista dell'aeroporto di Bari

Dalle 6 di questa mattina l'aeroporto di Bari Palese ha ripreso a decollare. Era stato chiuso il 28 febbraio scorso per l'avvio di alcuni lavori per l'allungamento della pista RWY 07/25 (da 2500 a 3mila metri) e per il restyling delle sale d'attesa. Ora può contare una nuova pista con "elevati standard di sicurezza e di efficienza operativa - spiegano da Aeroporti di Puglia in una nota - grazie anche al prolungamento (da 720 a 900 metri) del sentiero di avvicinamento luminoso “Cat. 1” per pista 07 (lato Bitonto - soglia strumentale di precisione)".

Ad annunciare la riapertura dello scalo Karol Wojtyla, era stato il 7 marzo su Twitter, il governatore della Regione Puglia Michele Emiliano. Il video, pubblicato anche sulla fan page di FoggiaToday, aveva suscitato reazioni e polemiche da parte dei foggiani: “Quel come vedere in pochi giorni abbiamo rifatto completamente la pista…” è suonato ai più come una presa per i fondelli al cospetto, invece, di una situazione, quella dell’allungamento della pista del Gino Lisa (14 milioni di euro), ancora irrisolta e stretta tra due fuochi: le ragioni del Comune di Foggia e quelle di AdP e Regione Puglia.

I lavori presso l’aeroporto pugliese, costati circa 12 milioni di euro, hanno portato la lunghezza disponibile della pista, in atterraggio, a 3mila metri, consentendo così l'arrivo a Bari degli aeromobili più grandi, dall'Airbus A380, ai Boeing 747. E’ stato potenziato, per l'occasione, il sentiero di avvicinamento luminoso che passerà dai 720 ai 900 metri. Un rinnovato asse con aiuti visivi a led che permetterà i decolli anche con visibilità scarsa. L'utilizzo di questa tecnologia, inoltre, consentirà un notevole risparmio energetico per la gestione dello scalo.


Non si è fatta attendere la risposta, dal sapore ironico e amaro, del sindaco Landella sui social: “Ho chiesto al presidente della Regione Puglia come mai la pista dell’aeroporto di Bari viene rifatta in pochi giorni mentre l’allungamento della pista del “Gino Lisa” sembra un percorso ad ostacoli. Speriamo di vedere il suo volto anche a Foggia a lavori completati”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla A14 nel Foggiano: morto intrappolato tra le fiamme il conducente di un camion

  • Tragedia sfiorata in mare: madre e figlio rischiano di annegare, militare si lancia in acqua e li salva

  • Il tuffo in mare, il malore e la morte: annega a Vieste Rossano Cochis, braccio destro di Vallanzasca detto 'Nanu'

  • Morsa da un rettile mentre è al lavoro nei campi. Corsa in ospedale per una giovane bracciante: "Era sopraffatta dal dolore"

  • Incidente sulla Statale 16, scontro frontale tra due auto: cinque feriti

  • Ultima ora: 12 arresti nell'operazione 'Turn-over'. Sgominato traffico di droga, metodi mafiosi e armi a Trinitapoli

Torna su
FoggiaToday è in caricamento