Lo Spietato, girato a Foggia e finanziato dalla Puglia ma nessuna proiezione in sala: "Promozione del territorio grande assente"

Il film girato in Puglia, tra Foggia e Accadia, è stato proiettato per tre giorni in 20 sale italiane ma nessuna in Puglia. La risposta dell'assessore Capone non soddisfa il consigliere regionale De Leonardis

Lo spietato

Il consigliere regionale Giannicola De Leonardis aveva presentato un’interrogazione sul finanziamento – di oltre 430mila euro - erogato dall’Apulia Film Fund per il film ‘Lo Spietato’, girato in Puglia (riprese anche a Foggia e ad Accadia). La risposta dell’assessore all’Industria turistica e culturale Loredana Capone, che di seguito viene riportata, è articolata in due punti.

Il primo. “E’ doveroso precisare che attualmente la piattaforma digitale Netflix conta circa 1,5 milioni di abbonati in Italia e più di 140 milioni in tutto il mondo, un bacino di utenza enorme per il settore cinematografico. Il film ‘Lo Spietato’ è stato anche distribuito in circa 20 sale cinematografiche per 3 giorni. I diritti per la distribuzione al cinema de ‘Lo Spietato’ sono stati acquistati da Nexo Digital, società da anni leader nella distribuzione di contenuti in alta definizione cinematografica e di prodotti di molteplice natura (film-evento, documentari, concerti). Con modalità simili sono usciti nell’ultima stagione anche altri film targati Netflix: ‘Sulla mia pelle’ di Alessio Cremonini (vincitore del David di Donatello come miglior attore) e ‘Roma’ di Alfonso Cuaron (vincitore di ben 3 Premi Oscar)”.

Il secondo. “Il film ‘Lo Spietato’ è risultato ammesso a contributo a seguito della partecipazione ad apposito Avviso Pubblico Apulia Film Fund rivolto a produzioni cinematografiche che intendono girare in Puglia servendosi anche di maestranze pugliesi. Il fondo è finalizzato a sostenere la fase di produzione di opere o serie di opere audiovisive. Il film è risultato ammesso a finanziamento soltanto dopo l’esame di una specifica Commissione Tecnica di Valutazione che ha attestato il raggiungimento dei 60 punti complessivi necessari all’ammissibilità del progetto cinematografico. L’entità del finanziamento è sempre assegnata in base al preventivo di spesa presentato dalla società di produzione che tiene conto del numero di lavoratori pugliesi impiegati e della spesa preventivata in riferimento alle imprese con sede legale in Puglia. Per quanto attiene il film ‘Lo Spietato’, il Direttore dell’Apulia Film Commission riferisce che i giorni di lavorazione in Puglia sono stati 26 su un totale di 38 e il 46 per cento del personale impiegato nelle troupe era composto da lavoratori pugliesi. Va anche specificato che il finanziamento in questione non è ovviamente stato ancora erogato, ma solo stanziato. L’erogazione, essendo un ‘rebate’ sulle spese effettivamente sostenute, avverrà dopo il controllo dell’effettiva rendicontazione, qualora la stessa risultasse coerente con il regolamento e le spese effettivamente sostenute”.

Il commento del consigliere De Leonardis:  “26 giorni di lavorazione – su un totale di 38 – e il 46 per cento delle maestranze impiegate, come spiegato dall’assessore Capone, non sono bastati per una proiezione in una sola sala pugliese – su venti scelte in tutta Italia -, o per la semplice organizzazione di una serata evento (come per esempio l’anteprima nazionale ieri sera al teatro Petruzzelli del film ‘Non sono un assassino’, sempre girato in Puglia e con lo stesso attore protagonista), per la promozione e presentazione della pellicola in Puglia e in tutta Italia. Il film ‘Roma’ di Cuaron è stato lanciato alla Mostra internazionale del cinema di Venezia in anteprima mondiale, ‘Sulla mia pelle’ ha potuto contare su un passaparola derivante dalla storia raccontata, che ha determinato l’organizzazione di una serie di proiezioni in sala parallele alla sola piattaforma Netflix, per citare i casi ricordati dall’assessore. Nulla di tutto questo è avvenuto per ‘Lo Spietato’, con la promozione del territorio grande assente, nonostante l’investimento consistente e le finalità che hanno determinato la nascita dell’Apulia Film Commission”.

Potrebbe interessarti

  • Il fascino di Càlena, l'abbazia sul Gargano dove si narra vi sia custodito il tesoro di Barbarossa

  • La grotta di San Michele che si specchia sul lago di Varano, un luogo suggestivo che trasmette una sensazione di pace

  • Colon irritabile: cos'è, sintomi e possibili cause

  • Arredare casa: le 5 piante da interno che non hanno bisogno di luce

I più letti della settimana

  • Francesco Ginese non ce l'ha fatta: è morto a Roma

  • Tragedia nelle acque del Gargano: bagnante muore annegato

  • Tragedia alle porte di Foggia, violento impatto tra un furgone e una moto: c'è una vittima

  • Tutta Foggia è con Francesco, che lotta tra la vita e la morte: si è reciso l'arteria femorale mentre scavalcava un cancello

  • Tragedia nel Foggiano: morta 11enne, genitori ricoverati in gravi condizioni a San Giovanni Rotondo

  • Foggia in lacrime per la tragica morte di Francesco: "Addio amico mio, non doveva finire così!"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento