Monti Dauni, attivati i punti di ascolto del progetto di formazione "Di Pari Passo"

A Carlantino, Celenza Valfortore e San Marco La Catola. Tra le attività previste, la realizzazione di un osservatorio territoriale dell'immigrazione e incontri interculturali

Si chiama "Di Pari Passo" ed è un percorso di formazione, informazione e comunicazione interculturale per cittadini residenti ed immigrati, realizzato nei comuni di Carlantino, Celenza Valfortore e San Marco La Catola.

Il progetto - promosso dalla Consigliera di Parità, Antonietta Colasanto, l'Associazione "Araba Felice" ed i Comuni di Carlantino, Celenza Valfortore e San Marco La Catola - è entrato nel vivo con l’inaugurazione dei punti di ascolti nei comuni coinvolti. Tra le attività previste da “Di Pari Passo”, infatti, la costituzione di punti di ascolto, la realizzazione di un osservatorio territoriale dell'immigrazione, alcuni incontri interculturali e percorsi di formazione, comunicazione e animazione.

All’inaugurazione dei punti di ascolto sono intervenuti, insieme alla Consigliera di Parità Antonietta Colasanto,il vice presidente della Provincia di Foggia, Rosario Cusmai, i sindaci di Carlantino, Celenza Valfortore e San Marco La Catola, ovvero Vito Guerrera, Massimo Venditti e Paolo De Martinis e i rappresentanti dell'Associazione "Araba Felice".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla Statale 16: violento impatto tra un'auto e un tir, c'è una vittima

  • Musica d'estate in Capitanata: tutti i concerti a Foggia e in provincia

  • Terribile incidente: morti imprenditore e il nipote 15enne, dimesso autista di Cerignola ma una ragazza è gravissima

  • Maxi rissa a Foggia, paura e sangue in via Bagnante: il bilancio è di sette arresti e due persone in ospedale

  • Neonato morto a Foggia, famiglia chiede 1,7 milioni ai Riuniti. Gli avvocati: "Cause non ascrivibili ai sanitari dell'ospedale"

  • Autobus si schianta contro un albero: amputata la gamba della 17enne ferita nel terribile incidente

Torna su
FoggiaToday è in caricamento