"Recuperare il Parco San Felice": è l'obiettivo di Apulia Felix, che però cerca soci

In pochi sono state realizzate molte cose, in tanti si potrebbero moltiplicare i diversi risultati. Si può diventare socio fondatore con un versamento di € 15.000 annui, oppure soci sostenitori con un contributo di almeno € 1.000

Parco San Felice, immagine di repertorio

E’ tempo di primi bilanci, per la fondazione “Apulia Felix” nata grazie all’impegno di 7 gruppi imprenditoriali. A due anni dalla sua nascita, il presidente Giuliano Volpe traccia il cammino fino ad ora percorso immaginando percorsi e sviluppi futuri. E lo fa racchiudendo speranze e progettualità in una lettera aperta alla città e al mondo degli imprenditori e professionisti locali.

Al centro delle attenzioni della Fondazione vi è ora il principale parco cittadino. “In collaborazione con altre associazioni, ci impegneremo nel recupero di Parco San Felice, al fine di renderlo un luogo di ritrovo, di svago, di piacere, di sport, di cultura, per tutti i cittadini e in particolare per i più piccoli. Ma vorremmo e potremmo fare molto di più”, spiega Volpe. “Vorremmo contribuire a tutelare il ‘bene comune’, a valorizzare l’ambiente e il patrimonio culturale dell’intera provincia di Capitanata, essere promotori di iniziative per la crescita sociale, in particolare a vantaggio dei giovani e delle fasce sociali meno garantite”.

E per fare ciò, “abbiamo l’ambizione di fare della nostra Fondazione un luogo di libero confronto e di elaborazione di progetti innovativi per la Capitanata. Vorremmo anche sostenere l’imprenditoria giovanile nei campi della cultura, dei servizi sociali, del sostegno alle persone più deboli. crediamo nel valore dell’impegno sociale degli  imprenditori e dei professionisti. Vorremmo, in sostanza, contribuire al miglioramento della qualità della vita a Foggia. Ecco perché abbiamo bisogno dell’impegno, delle idee e dell’entusiasmo di tutti, al di là delle appartenenze politiche e degli schieramenti”.

In pochi abbiamo già realizzato molte buone cose. In tanti potremmo moltiplicare i diversi risultati positivi già raggiunti. Chiediamo quindi agli imprenditori, ai professionisti, ai semplici cittadini più sensibili di diventare soci fondatori, e quindi di far parte degli organi della Fondazione (cda e assemblea dei soci), con un versamento di € 15mila annui, oppure soci sostenitori con un contributo di almeno € 1.000; è anche possibile sostenere la fondazione con contributi liberali di qualsiasi entità. Chiediamo un sostegno per la fondazione ‘Apulia felix’ affinché possiate essere protagonisti della vita della nostra comunità, in un momento di grandi difficoltà, che solo insieme ed unendo le migliori forze sarà possibile superare con successo”, spiega ancora Volpe.

“In questi due anni la Fondazione è stata protagonista di alcune importanti iniziative a sostegno del diritto allo studio per i ragazzi più bisognosi e meritevoli, di attività, di iniziative socialmente utili, e di tante altre attività. L’impegno principale degli ultimi mesi ha riguardato la ristrutturazione e l’adeguamento dell’auditorium Santa Chiara che abbiamo inaugurato lo scorso 5 giugno e che ha già ospitato numerose manifestazioni e che si candida ad essere il cuore culturale di Foggia, nel centro storico della città, per rilanciarlo e renderlo più vivibile ed economicamente più vitale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Corsa contro il tempo per Domenico, il 37enne e padre di due bambini colpito da una rara malattia: "Aiutateci a salvarlo"

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Ultim'ora | Operazione 'Nettuno', 4 arresti nella Capitaneria di Porto di Manfredonia

  • Checco Zalone ospite da Fiorello, cita Foggia e divide: "Delinquenza e povertà, ma almeno c'è il bidet"

  • 400 ulivi tagliati 'con le mani', amaro risveglio nei campi di Stornarella. La vittima: "Buon miserabile Natale anche a voi!"

  • Da cinque anni alimentava casa e ristorante con l'elettricità rubata all'Enel: furto da 85mila euro

Torna su
FoggiaToday è in caricamento