Alla conquista dell'oriente attraverso il web: l'Olearia Clemente partner di Alibaba. Già 200mila bottiglie vendute online in Cina

L'impresa di Manfredonia è la prima in Puglia e in Italia a esportare il proprio olio attraverso il colosso cinese dell'e-commerce

La Capitanata da sempre una terra ricca di eccellenze, soprattutto nel campo dell’agroalimentare. Lo sanno bene i foggiani, lo sanno bene anche gli imprenditori e le aziende stranieri. Come Alibaba, colosso cinese nel campo dell’e-commerce, con un giro di affari di oltre 760 miliardi di dollari e un fatturato di circa 40 miliardi, che da pochi mesi ha stretto una partnership con l’Olearia Clemente di Manfredonia.

Un’azienda che produce olio di qualità da oltre 120 anni e i cui titolari (i fratelli Clemente) rappresentano la quarta generazione custode dell’impresa e dell’arte olearia. L’impresa può contare su oltre 500 ettari di oliveti nel nord della Puglia, ai quali attinge le olive poi trasformate nei suoi frantoi, confezionati e commercializzati, in tutta Italia e non solo.

Da due mesi l’Olearia Clemente è riuscita ad aprire un varco nel mercato cinese grazie ad Alibaba, che mette a disposizione l’infrastruttura tecnologica su cui basa un ecosistema di marketplaces digitali che consente a piccole e medie imprese e grandi brand di offrire prodotti e servizi globalmente e in particolare Cina, ad un bacino di 636 milioni di consumatori attivi sulle piattaforme Tmall e Tmall Global.

Una collaborazione nata in seguito all’apertura a Milano della nuova sede del Gruppo Alibaba e l’insediamento del team che supporta le aziende italiane interessante a cogliere le vaste opportunità derivanti dall’espansione del mercato cinese. Oggi l’Olearia Clemente è la prima azienda della Puglia, nonché dell’intera Penisola, nel settore agroalimentare, a esportare il proprio olio nel mercato cinese attraverso la catena di supermercati premium Freshippo, di proprietà di Alibaba.

E i primi risultati sono piuttosto incoraggianti, se è vero che già 200mila bottiglie di olio evo sono state vendute online. “Così riusciremo a far conoscere ancor meglio nel mondo le eccellenze dei nostri prodotti, essere presenti nell’immenso mercato asiatico, e vendere a milioni di consumatori Cinesi sulle piattaforme di Alibaba. La rete è diventata ormai uno strumento di business imprescindibile; un ponte essenziale per approcciare mercati e consentire a chi fa impresa di avere un “dialogo diretto” con le esperienze del proprio consumatore in modo da comprendere al meglio sia le esigenze di oggi che, cosa ancor più importante, capire come diventerà il consumatore di domani. Ci abbiamo creduto e lavorato molto e adesso che stiamo iniziando a ricevere ordini sempre più grandi e con cadenza regolare siamo pronti a valutare l’apertura di un nostro flagship store sulle piattaforme di Alibaba per comunicare direttamente con i consumatori cinesi”, ha dichiarato Michele Clemente, Amministratore Unico della Olearia Clemente.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento