Moldaunia, l'ing. Amodeo tiene in vita il sogno di unire Foggia al Molise: "Nostra provincia mortificata"

Durante l'incontro sono state illustrate le radici storiche e le prospettive di sviluppo legate al progetto che prevede il passaggio dell'intera provincia di Foggia dalla giurisdizione regionale della Puglia a quella del Molise

Di mollare e far tramontare il sogno di unire il Molise alla Daunia, l'ing. Gennaro Amodeo sembra non aver alcuna intenzione. Lo conferma l'incontro di ieri a Campobasso tra il presidente del Consiglio regionale del Molise Salvatore Micone e una delegazione del movimento che da anni lotta per l'accorpamento, costituita oltre che da Amodeo anche dal dott. Pierangelo Marano, dalla prof.ssa Luisa Andaloro e dal sig. Fabio Mucelli.

Durante l'incontro sono state illustrate le radici storiche e le prospettive di sviluppo legate al progetto che prevede il passaggio dell'intera provincia di Foggia dalla giurisdizione regionale della Puglia a quella del Molise, "unica via per ridare dignità e futuro ad una regione che langue e ad una provincia mortificata"

Per il movimento Moldaunia così facendo il Molise avrebbe un peso rappresentativo maggiore anche in virtù e la nuova Regione un ruolo strategico tra le regioni limitrofe dell'Abruzzo, Lazio, Campania, Lucania e restante della Puglia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scossa di terremoto in provincia di Foggia: l'epicentro a Carpino sul Gargano, il sisma di magnitudo 3.6

  • Terribile incidente sulla Statale 16: morto 36enne di Cerignola, fatale lo scontro tra auto e camion

  • San Severo come 'Gomorra': la pantera forse fuggita dalla residenza di un boss, si teme fuga verso altri comuni

  • La 'caccia' alla pantera si sposta sul Gargano: avvistamenti, in arrivo altri specialisti (trappole farcite e 'Predator')

  • Addio Luca, oggi l'ultimo saluto al 22enne morto in un terribile incidente stradale

  • Marito e moglie di Foggia fermati in stazione dalla Polfer: nel portafogli di lui c'erano due 'chèque' ambigui

Torna su
FoggiaToday è in caricamento