Quindici pescherecci e l'importanza del porto-canale di Marina di Lesina: l'unione accelera i lavori di messa in sicurezza

Marina di Lesina, lavori in corso per la messa in sicurezza del porticciolo peschereccio. La foce a mare riapre a marzo.

Il porticciolo di Marina di Lesina

Un motopontone galleggiante al largo del molo di Punta Pietre Nere, a Marina di Lesina, livella il fondale. L'escavatore è in movimento dall'8 febbraio, quando è partito il dragaggio. A bordo della piattaforma lavorano gli operai di una ditta specializzata. I lavori sono stati affidati all'impresa InMare Srl di Daniele Marinucci con sede legale a Termoli, che effettua interventi in tutto l'Adriatico. Il porticciolo peschereccio era stato interdetto alla navigazione dall'Autorità Marittima (Ufficio Circondariale Marittimo di Vieste) con apposita ordinanza del 15 gennaio, perché erano venuti a mancare i requisiti di sicurezza. L'insabbiamento dell'imboccatura del Canale Acquarotta ha ridotto il pescaggio e impediva alle unità da pesca della marineria locale manovre di ingresso e uscita. Una parte della banchina, inoltre, era letteralmente scivolata. Peraltro, i fenomeni rilevati compromettevano anche il regolare scambio idrico tra il mare e la Laguna.

Il Comune di Lesina si è prontamente attivato, scongiurando la vertenza dei pescatori, impossibilitati a svolgere la propria attività. In venti giorni, sono stati predisposti lavori di somma urgenza per la messa in sicurezza della foce a mare del Canale Acquarotta.

Gli interventi - è bene precisarlo - non hanno nulla a che vedere con le opere per la mitigazione del rischio idrogeologico. Oltre al livellamento del materiale sabbioso, sarà ripristinata la banchina, dissestata in più punti e a rischio crollo. Inoltre, è prevista l'apposizione della segnaletica per la navigazione e l'installazione di cancelli. Prenderà le sembianze di un piccolo porto. 

È il risultato di "una sinergia tecnico-politica fondamentale", se ne compiace il sindaco di Lesina Roberto Cristino. Lunga la lista dei ringraziamenti del vicesindaco Primiano Di Mauro, che ha seguito da vicino la vicenda: tempestiva la Regione Puglia con il dirigente del Settore Lavori Pubblici Antonio Pulli, impegnato anche sul fronte delle opere per la mitigazione del rischio idrogeologico, hanno contribuito fattivamente alla risoluzione del caso l'assessore regionale al ramo Giovanni Giannini e il suo collega al Bilancio e Demanio Raffaele Piemontese, la Direzione Marittima di Bari (contrammiraglio Giuseppe Meli), e le Capitanerie di Porto di Manfredonia e Vieste. Si è mobilitato finanche l'europarlamentare Massimo Casanova. 

Ad occuparsi della direzione dei lavori e del coordinamento per la sicurezza in fase di esecuzione è Raffaele Bramante, ingegnere dell'ufficio tecnico del Comune di Lesina. "Faremo di tutto - assicura - per concludere i lavori entro trenta giorni".

I pescatori hanno prontamente sgomberato la banchina interessata dai lavori. A marzo il porto-canale sarà riaperto. Sono una quindicina i pescherecci che operano in quello specchio d'acqua, una categoria che storicamente svolge l'attività di pesca e che già vive una profonda crisi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il vicesindaco confida che in futuro si possano addirittura catalizzare finanziamenti, una volta messo in sicurezza l'approdo e ottenuto il suo riconoscimento. "C'è stato un interessamento totale. È la dimostrazione che quando le istituzioni, al di là dei colori, lavorano insieme si ottengono risultati per la gente, le categorie produttive e i territori". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc a Foggia: litiga con la fidanzata, i due 'cognati' lo raggiungono a casa e lo accoltellano

  • "Era bravissimo e un grande lavoratore". Amici e conoscenti in lacrime per Mattia. Pizzeria chiude per due giorni

  • Rimprovera comitiva chiassosa, ispettore di polizia accerchiato e aggredito sotto casa: grave episodio a San Severo

  • Coronavirus, 8 casi in Puglia ma Capitanata senza vittime né contagi. I positivi scendono a 1222

  • Sangue in strada, omicidio a Trinitapoli: 43enne freddato con tre colpi di arma da fuoco

  • Coronavirus: due casi in provincia di Foggia, solo quattro in tutta la Puglia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento