Internalizzazione dei servizi sanitari: il 10 giugno incontro in Regione con le organizzazioni sindacali

Si lavora per l'internalizzazione dei lavoratori di Cup, servizi informatici, logistica e 118. Borraccino: "Daremo tempi certi per arrivare ad un obiettivo che vale da solo l’intera legislatura, possibilmente applicando i Contratti Aiop sulla Sanità Privata"

Procede il percorso finalizzato alla internalizzazione dei lavoratori di Cup, servizi informatici, logistica e 118 e altri servizi indispensabili per la tenuta complessiva del nostro sistema sanitario. "Daremo tempi certi per arrivare ad un obiettivo che vale da solo l’intera legislatura, possibilmente applicando i Contratti Aiop sulla Sanità Privata. Si tratta di un iter già in corso da tempo ma che è stato inevitabilmente rallentato, nelle scorse settimane, dall’esplosione dell’emergenza causata dall’epidemia da Covid-19 che ha assorbito, in questi giorni, ogni energia e ogni attenzione", dichiara l'assessore regionale allo Sviluppo economico Mino Borraccino. 

"Ora, però, con la progressiva ripresa di tutte le attività, pur in un quadro ancora estremamente delicato, è possibile riprendere con determinazione questa procedura per il raggiungimento di un obiettivo chiaramente strategico per il Governo regionale guidato da Michele Emiliano e per il quale il sottoscritto si impegna da anni al fine di garantire stabilità e certezza sul futuro a migliaia di lavoratori che consentono, letteralmente, ogni giorno, il funzionamento del nostro Sistema sanitario. Per questo, per fare il punto della situazione sulle internalizzazioni, in tutta la Puglia, di questi lavoratori, è stata convocata per mercoledì 10 giugno, dal Direttore del Dipartimento 'Promozione della Salute', Vito Montanaro, una riunione con le Organizzazioni sindacali del comparto Sanità che servirà a definire i prossimi necessari passaggi, importanti per completare questo processo e giungere, nel più breve tempo possibile, alla tanto auspicata stabilizzazione". 

"Ricordo - continua Borraccino - che un passaggio fondamentale in questo percorso è stato rappresentato dalla Delibera di Giunta regionale del 25 novembre 2019, che il sottoscritto ha fortemente sostenuto, con la quale sono state approvate le modifiche alle Linee Guida sulle internalizzazioni nelle società in house delle Aziende e degli Enti del Servizio Sanitario Regionale. Grazie a quel provvedimento, ora, esiste finalmente un quadro normativo e regolamentare chiaro e favorevole a questa soluzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Auspico pertanto una accelerazione di questo percorso per giungere, entro la fine della legislatura, al raggiungimento di questo fondamentale risultato per tanti lavoratori, ma anche per il miglioramento complessivo della qualità dei servizi sanitari offerti ai cittadini. Per quello che mi compete, continuerò a sollecitare questa soluzione che il Governo regionale intende perseguire con la massima determinazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla A14 nel Foggiano: morto intrappolato tra le fiamme il conducente di un camion

  • Omicidio a Cerignola: uccisa donna di 41 anni in via Fabriano, il marito il principale indiziato del delitto

  • A Vieste l'alloggio è gratis: appartamento fronte mare in cambio di 5 ore al giorno con i cani dell'oasi

  • Il tuffo in mare, il malore e la morte: annega a Vieste Rossano Cochis, braccio destro di Vallanzasca detto 'Nanu'

  • Ultima ora: 12 arresti nell'operazione 'Turn-over'. Sgominato traffico di droga, metodi mafiosi e armi a Trinitapoli

  • Assalto paramilitare al blindato portavalori della Cosmopol: sgominata la banda, arresti anche nel Foggiano

Torna su
FoggiaToday è in caricamento