Inaugurato l'eliporto di Celenza Valfortore. Il settimo in Capitanata

Il sindaco Francesco Santoro: "Struttura utile ad affrontare criticità e valorizzare il territorio". Massiccia la partecipazione alla cerimonia delle scolaresche, dei cittadini e delle autorità

Scolaresche, cittadini e autorità, tutti hanno partecipato con grande entusiasmo all’inaugurazione dell’eliporto di Celenza Valfortore. Parole di grande soddisfazione sono state espresse dal sindaco Francesco Santoro: “L’integrazione tra gli aeroporti pugliesi e la nuova rete degli eliporti è un esempio unico, in Italia, di sistema aereo integrato. L’elistazione di Celenza Valfortore è una struttura al servizio di un territorio caratterizzato da criticità, dinamismo e potenzialità di sviluppo. Sarà uno strumento utile ad affrontare meglio quelle criticità e a cogliere le opportunità di crescita”.

Da oggi – ha dichiarato Guglielmo Minervini, assessore alle Infrastrutture Strategiche e alla Mobilità della Regione Puglia – i cittadini di questo territorio sono meno esposti ai rischi, grazie a un servizio di protezione civile e di pronto soccorso che l’eliporto renderà più celere. Questa struttura servirà a cogliere anche l’opportunità di valorizzare turisticamente un’area che non ha eguali per il livello di conservazione delle proprie risorse naturalistiche e ambientali”.

La nuova opera realizzata a Celenza dovrà essere un punto di riferimento al servizio della vasta area dei Monti Dauni. L’eliporto sarà utilizzato per esigenze di pronto soccorso, protezione civile e incremento trasporti a fini turistici. La struttura fa parte della rete eliportuale pugliese, nata per coprire le aree della regione di più difficile accesso e viabilità. Le elisuperfici sono in tutto 10, di cui 7 situate in Capitanata: una a Foggia, una a San Giovanni Rotondo, Vieste e Peschici, due sulle Isole Tremiti e, infine, quella celenzana al servizio dei Monti Dauni. I costi per la realizzazione del progetto di proprietà della società “Aeroporti di Puglia” ammontano a circa 286mila euro, finanziamento stanziato dalla Regione Puglia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Rete eliportuale pugliese risponde alla esigenza di realizzare un sistema di punti di atterraggio per elicotteri, con operatività diurna e notturna, strategicamente distribuiti sul territorio regionale e, soprattutto, gestiti unitariamente e organicamente come avviene per il sistema aeroportuale. La gara indetta da Aeroporti di Puglia è stata vinta da Alidaunia Srl, società foggiana operante da oltre trent’anni nel settore della navigazione aerea, l’unica compagnia italiana a effettuare servizi di linea con elicotteri per trasporto passeggeri, merci e posta, da oltre 21 anni. Alidaunia è titolare di servizi di protezione civile, elisoccorso (118) ed eliambulanza per conto di Pubbliche Amministrazioni in varie regioni d’Italia. Tutti i siti della rete eliportuale pugliese saranno controllati e gestiti in remoto da una centrale operativa H24, ubicata nella sede di Foggia, che assicurerà il monitoraggio continuo di impianti e servizi.
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Foggia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Foggia: trovato cadavere in un'auto

  • Palpeggia, solleva e stringe a sè ragazza in via Sabotino. Interviene la polizia. Cittadino denuncia: "Siamo stanchi"

  • Violenza sessuale su ragazza di 20 anni. Il racconto tra le lacrime: "Mi teneva così stretta che non riuscivo a liberarmi"

  • Ragazza trovata morta nel bagno della sua stanza: la tragedia nella residenza universitaria Einstein di Milano

  • Uomo scomparso a Foggia, da 24 ore non si hanno più notizie. I familiari: "Aiutateci a ritrovarlo"

  • "Il botto è stato tremendo". Carabinieri evitano il linciaggio di due giovani, nel tamponamento ferito un bambino

Torna su
FoggiaToday è in caricamento