Provincia di Foggia punta sul gemellaggio con la Croazia

Il coordinamento provinciale nasce dall’esigenza di promuovere azioni di gemellaggio con la Croazia per creare legami socio-culturali con i paesi membri dell’Unione Europea

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Si è tenuto ieri, presso la sala giunta di Palazzo Dogana, il primo tavolo di coordinamento tecnico per le attività di gemellaggio tra la provincia di Foggia e la Croazia. All’incontro hanno partecipato il commissario straordinario dell’Ente, Fabio Costantini, il dirigente dell’Ufficio di Coordinamento per le Azioni di Gemellaggio, Micky de Finis, il segretario Aiccre Puglia, Giuseppe Valerio, il presidente del comitato permanente per le azioni di gemellaggio della provincia di Foggia, Emilio Gaeta, i rappresentanti tecnici e istituzionali dei comuni di Foggia, Cerignola, Biccari, Lucera, Manfredonia, Monte Sant’Angelo, Rodi Garganico, Peschici, San Giovanni Rotondo, Vieste. Sono intervenute inoltre, le associazioni ‘Amici della Croazia’ e ‘Ponte di Luce’, quest’ultima particolarmente coinvolta nell’iniziativa.

Il coordinamento provinciale nasce dall’esigenza di promuovere azioni di gemellaggio con la Croazia per creare legami socio-culturali con i paesi membri dell’Unione Europea. L’incontro di ieri è stato programmato dopo il convegno tenutosi a Rodi Garganico nel mese di maggio, alla presenza dell’Ambasciatore della Repubblica di Croazia, Damir Grubiša.

Nel suo intervento Costantini ha ribadito la posizione strategica della provincia di Foggia nel programma di promozione delle attività di interscambio socio-culturale tra cittadini europei, sottolineando il ruolo di coordinamento del comitato provinciale permanente per le Azioni di Gemellaggio. Giuseppe Valerio, sul tema, ha garantito il supporto operativo e tecnico dell’AICCRE (Associazione Italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa).

A breve si terranno ulteriori incontri programmatici per definire i prossimi obiettivi del progetto, a partire dalla Contea di Sisak – Moslavina che nel maggio scorso, a Rodi, ha richiesto la sottoscrizione di un patto di gemellaggio con la Provincia di Foggia.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento