Lavoratori dei Mercati di Città 'La Prima' in stato di agitazione: "Retribuzioni inique, il datore di lavoro sfugge al dialogo"

La denuncia da parte di Michele Vaira, segretario provinciale CUB e Achille Capozzi, segretario territoriale FSI-USAE: "Datore di lavoro declina gli inviti trincerandosi dietro questioni di rappresentatività sindacale, destituite di ogni fondamento fattuale oltre che giuridico"

“Siamo alle solite: ancora una volta assistiamo allo “scontro” tra datore di lavoro e lavoratori nel settore della Grande Distribuzione Organizzata”, affermano Michele Vaira, Segretario provinciale CUB e Achille Capozzi, segretario territoriale FSI-USAE. Questa volta ad animare le scene sono i lavoratori della catena di supermercati Mercati di Città “La Prima s.r.l.” di Foggia e provincia, spinti dall’irrinunciabile tutela dei loro diritti, contrattualmente stabiliti e costituzionalmente garantiti.

“La denuncia dei lavoratori parte dalle condizioni in cui ogni giorno sono chiamati a svolgere la propria attività lavorativa, inique sia dal punto di vista umano che retributivo. Tuttavia, il dato più sconvolgente della vicenda è l’assenza totale di dialogo da parte del datore di lavoro che, a fronte delle molteplici richieste da parte delle Organizzazioni Sindacali CUB e FSI-USAE, in rappresentanza dei lavoratori, di tavoli istituzionali, finalizzati all’apertura di una interlocuzione sulle problematiche che involgono i lavoratori, alla ricerca di possibili soluzioni bonarie delle varie criticità, declina gli inviti, trincerandosi dietro questioni di rappresentatività sindacale, in realtà destituite di ogni fondamento fattuale, oltre che giuridico”.

L’ultimo degli incontri richiesti è stato il tavolo istituzionale tenutosi lo scorso 21 maggio davanti all’ARPAL, l’Agenzia Regionale delle Politiche attive del lavoro di Foggia, presieduto dalla dott.ssa Loredana Nardella La Porta, deputata al ricevimento delle vertenze collettive, dove, ancora una volta – assente ingiustificato il datore di lavoro, “L’Amministratore Unico dei Supermercati Mercati di Città – La Prima Srl Luigi Giannatempo” – e, stante l’indisponibilità della parte datoriale di venire anche solo a conoscenza delle questioni che i lavoratori segnalano, le Organizzazioni sindacali si sono impegnate a intraprendere tutte le azioni sindacali e legali (affidate agli avvocati Antonella Corvino e Claudio de Martino del foro di Foggia) a tutela dei propri iscritti, dichiarando lo stato di agitazione dei lavoratori, del quale è stata interessata anche la Prefettura di Foggia, nonché chiedendo l’intervento dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Foggia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Era bravissimo e un grande lavoratore". Amici e conoscenti in lacrime per Mattia. Pizzeria chiude per due giorni

  • Choc a Foggia: litiga con la fidanzata, i due 'cognati' lo raggiungono a casa e lo accoltellano

  • Rimprovera comitiva chiassosa, ispettore di polizia accerchiato e aggredito sotto casa: grave episodio a San Severo

  • Coronavirus, 8 casi in Puglia ma Capitanata senza vittime né contagi. I positivi scendono a 1222

  • Sangue in strada, omicidio a Trinitapoli: 43enne freddato con tre colpi di arma da fuoco

  • Coronavirus, quattro casi e tre decessi in Puglia. I positivi scendono sotto quota mille. Zero contagi e nessuna vittima in Capitanata

Torna su
FoggiaToday è in caricamento