Canoni di locazione, da Bari arriva la smentita: “I contributi per le famiglie foggiane ci sono”

In risposta all'articolo apparso su FoggiaToday, l’assessore Alfonso Pisicchio garantisce che gli uffici regionali hanno già provveduto alla liquidazione e al pagamento di 455.681,16 euro

Foggia vista dall'alto

“I fondi ci sono e per il Comune di Foggia, come si evince dagli atti (determina dirigenziale n. 346 del 5 dicembre 2017) gli uffici regionali hanno già provveduto alla liquidazione e al pagamento di 455.681,16 euro”. Lo precisa l’assessore alle Politiche Abitative, in merito ai ritardi denunciati da diversi nuclei familiari residenti nel capoluogo foggiano sull’erogazione del sostegno ai canoni di locazione.  “Voglio ricordare che già da questa estate abbiamo stanziato somme destinate proprio al contributo dei canoni di locazione perché siamo consapevoli delle richieste pressanti e legittime che giungono da tutte le comunità pugliesi”

Alfonso Pisicchio sottolinea: “Per questo con delibera di giunta regionale, la n. 1197 del 18 luglio 2017, è stata ripartita tra i comuni pugliesi la prima tranche di 10 milioni di euro dei fondi a disposizione per il sostegno ai canoni di locazione relativi all’anno 2015 ai sensi della L. n. 431/98. Altri 5 milioni invece sono stati accantonati per la concessione di contributi per premialità in favore dei comuni che avrebbero cofinanziato l’intervento in misura pari almeno al 20% dell’importo loro attribuito. Entro il termine stabilito del 30 settembre 2017, successivamente prorogato al 10 ottobre 2017, i comuni hanno fatto pervenire le risultanze dei bandi emanati, con le graduatorie dei soggetti beneficiari. Bene, a seguito dell’esame della documentazione pervenuta, a partire dal mese di dicembre 2017 la Sezione Politiche Abitative competente in materia ha provveduto alla liquidazione della prima tranche del contributo. E nella lista dei destinatari c’è, lo ribadisco, proprio il Comune di Foggia”.

L’assessore spiega anche i successivi passaggi per il riparto delle premialità: “Sulla base della quota di cofinanziamento comunale, della percentuale di incidenza della stessa sul totale delle somme messe a disposizione da tutti i comuni aventi diritto e del fabbisogno comunale relativo all’anno precedente, con delibera di giunta regionale, la n. 2121 del 5 dicembre 2017, è stato approvato il riparto delle somme accantonate per premialità in favore dei comuni cofinanziatori dell’intervento, i quali con nota del 6 dicembre 2017 sono stati invitati a trasmettere con la massima sollecitudine la graduatoria rideterminata, con l’indicazione del contributo spettante a ciascun beneficiario rimodulato in ragione della premialità attribuita. Anche in questo secondo passaggio il Comune di Foggia risulta beneficiario di una ulteriore tranche per premialità di 282.929,82 euro. Altri Comuni stanno trasmettendo le graduatorie rimodulate e, a seguito dell’istruttoria di verifica delle stesse e di tutta la documentazione pervenuta, si provvederà alla liquidazione e pagamento dei contributi spettanti ai Comuni cofinanziatori, già individuati con la citata delibera di giunta regionale n. 2121/2017”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Nell'agosto del 2017 è stato emanato l'avviso pubblico per l'assegnazione dei contributi per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione relativo al 2015. Quindi considerando che per presentare tale domanda occorre indicare i redditi dell'anno solare precedente, sia il Comune di Foggia ma anche la Re gione Pu glia sono indietro di ben ventotto mesi sulla scaletta di assegnazione. Fatta questa doverosa premessa, e considerando che l'Ufficio per le Politiche Abitative ubicato in Via Gramsci è forse l'ufficio più penalizzato di tutto il Comune di Foggia, non mi meraviglia affatto che le comunicazioni ai diretti interessati, non solo non siano ancora pervenute, ma secondo me neppure sono ancora partite. Ciononostante, sarebbe opportuno monitorare il "passaggio" da un capitolo all'altro del bilancio del Comune, perché non vorrei che Barbara, come sempre molto attenta alle politiche landelliane, anche in questo caso avesse ragione da vendere.

  • era più che prevedibile, Frank&co ha dato disposizioni che quei soldi venissero utilizzati per altro. Per lui Valori di giustizia, legalità, rispetto, lavoro, l’uguaglianza, sono inesistenti finché ci sarà un uomo con queste mancanze non andremo mai avanti. Se il politico indossa l’abito dell’arroganza userà sempre il potere a scapito di gente bisognosa. Il rispetto del prossimo e la nobiltà d’animo sono qualità che rendono l’uomo degno di essere chiamato uomo e cristiano. Non utilizziamo della Fede ciò che ci fa comodo, volendo apparire quello che non si è.

  • Date una premialità pure a me, sennò u fitt nun vu pag kiú, anzi quest'anno se non me lo riducete ....nun va busckat na lir

    • Esatto ... potresti pagare l'affitto in lire ... cento lire alla volta ...

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Vieste macchiata di sangue: dall'uccisione di 'Cintaridd' ad oggi, tre anni e mezzo di agguati e omicidi

  • Cronaca

    Agguato a Vieste, ancora sangue nella città del faro: un morto e un ferito

  • Cronaca

    Seu: proseguono campionamenti e controlli dopo la morte della bimba di 13 mesi

  • Sport

    Il Bari chiede di giocare allo Zaccheria: il Prefetto dice 'no' (motivi di ordine pubblico)

I più letti della settimana

  • Bimba di 13 mesi affetta da SEU, convocata l’Unità di crisi della ASL Foggia: i consigli e le raccomandazioni

  • E' morta la bimba di Lucera affetta da SEU

  • Bimba di 13 mesi affetta da Seu ricoverata d'urgenza a Bari: è grave

  • Incidente mortale a Vico del Gargano, motociclista investe cavallo e muore sul colpo: aveva 24 anni

  • Si spezza gancio traino, auto "schizza" nella corsia di marcia opposta: muore 24enne

  • Buon viaggio Domenico, ci mancherai...

Torna su
FoggiaToday è in caricamento