Fissate le date del fermo biologico, insorgono i pescatori di Manfredonia

I pescatori incontrano l'assessore Angelillis e Riccardi. Il sindaco invia un telegramma alle istituzioni interessate. Fermo biologico fissato dal 6 agosto al 16 settembre

Non si placa la polemica dei pescatori di Manfredonia per le date del fermo biologico di pesca fissate nel periodo compreso tra il 6 agosto e il 16 settembre,

Gli operatori del settore esprimono amarezza e preoccupazione per una decisione che non terrebbe conto delle esigenze generali di natura tecnica ed economica.

I pescatori hanno incontrato l’assessore alle Risorse del Territorio e Sviluppo Economico, Antonio Angelillis e il sindaco della città sipontina per esprimere le ragioni della protesta

Terminato l’incontro, Angelo Riccardi ha inviato un telegramma al ministro delle Politiche Agricole, al direttore generale del ministero della Pesca, all’assessore Regionale alle Politiche Agricole e Pesca, al Prefetto di Foggia, e per conoscenza al comandante della Capitaneria di Porto di Manfredonia, in cui ha espresso disappunto per la decisione presa a scapito del comparto marittimo e contrariamente a quanto richiesto dalla marineria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 “Le preoccupazioni – termina il primo cittadino sipontino - si estendono anche ad aspetti inerenti all’ordine pubblico. La richiesta di spostamento del periodo di fermo biologico tiene conto delle fondamentali esigenze di pesca legate alle particolari caratteristiche del golfo di Manfredonia notoriamente habitat naturale di riproduzione in particolar modo nel mese di luglio. Inoltre è forte la preoccupazione di evitare che vengano vanificati tutti gli sforzi fin qui compiuti dagli stessi pescatori nonché dalla Pubblica Amministrazione locale e dalla Regione Puglia per arginare gli effetti della crisi che ha penalizzato, come è ben noto, in modo particolare il settore della pesca. In attesa di un rapido e autorevole riscontro, porgo distinti saluti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla A14 nel Foggiano: morto intrappolato tra le fiamme il conducente di un camion

  • Il tuffo in mare, il malore e la morte: annega a Vieste Rossano Cochis, braccio destro di Vallanzasca detto 'Nanu'

  • Tragedia sfiorata in mare: madre e figlio rischiano di annegare, militare si lancia in acqua e li salva

  • Morsa da un rettile mentre è al lavoro nei campi. Corsa in ospedale per una giovane bracciante: "Era sopraffatta dal dolore"

  • Ultima ora: 12 arresti nell'operazione 'Turn-over'. Sgominato traffico di droga, metodi mafiosi e armi a Trinitapoli

  • Assalto paramilitare al blindato portavalori della Cosmopol: sgominata la banda, arresti anche nel Foggiano

Torna su
FoggiaToday è in caricamento