Torna FameLab, il contest che esalta il lato creativo della ricerca scientifica: al via la preselezione foggiana

L'Università di Foggia promuove la sua terza edizione in collaborazione, anche quest'anno, con l'Università degli Studi di Bari - Aldo Moro, l’Università del Salento e l’INFN - Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – sezione di Bari e con il patrocinio del Comune di Foggia

Il lato creativo della ricerca scientifica torna per il terzo anno consecutivo all’Università di Foggia. Ritorna, infatti, nel capoluogo dauno FameLab, il format internazionale di divulgazione scientifica, nato da un'idea del Festival della Scienza di Cheltenham, promosso dal British Council e approdato in Italia grazie a Psiquadro che coordina l'iniziativa a livello nazionale. Dalla prima edizione, del 2012, FameLab Italia ha coinvolto oltre 600 giovani ricercatori e studenti universitari che si sono sfidati nel raccontare diversi contenuti scientifici.

L'Università di Foggia promuove la sua terza edizione in collaborazione, anche quest'anno, con l'Università degli Studi di Bari - Aldo Moro, l’Università del Salento e l’INFN - Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – sezione di Bari e con il patrocinio del Comune di Foggia.

FameLab è una lodevole iniziativa internazionale che mira a offrire al grande pubblico il piacere di scoprire nuovi talenti e nuove idee scientifiche in un vero talent show: studenti e giovani ricercatori con la passione per la scienza e in possesso dell’arte della comunicazione si sfidano, infatti, dinanzi ad una giuria e al pubblico per far conoscere un argomento scientifico. Ogni partecipante ha 3 minuti a disposizione per spiegare l'idea e far accedere il pubblico a un mondo dove scienza e creatività si fondono e dove la ricerca scientifica può mostrare la sua valenza universale.

Anche questa terza edizione Unifg ha come referente scientifico il prof. Arcangelo Liso, associato di Ematologia presso il Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche dell'Ateneo foggiano, affiancato dal prof. Domenico Di Bari per l’Ateneo barese, il prof. Giuseppe Maruccio per l’Università del Salento e il dott. Marco Circella per l’INFN - Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – sezione di Bari.

“Sono molto orgoglioso che anche quest'anno l'Università Foggia ospiti l’evento FameLab, iniziativa di grande valenza culturale e comunicativa – ha dichiarato il prof. Arcangelo Liso, referente scientifico per l’Università di Foggia, Ateneo capofila -. Nell’ambito della Terza Missione, FameLab è l’occasione per raccontare cosa accade nelle aule e nei laboratori universitari, è un modo brillante e creativo per mostrare il talento dei nostri giovani ricercatori. Infine FameLab è l'occasione di offrire al grande pubblico elementi di cultura scientifica, unico vero antidoto contro le superstizioni e le fake news".

La finale pugliese si terrà anche quest’anno a Foggia al Teatro Umberto Giordano (3 marzo 2020). Sul nobile palco cittadino si incontreranno i vincitori delle pre-selezioni made in Puglia. La tappa preselettiva foggiana è in programma mercoledì 19 febbraio p.v., alle ore 09.30, nell’Aula Luigi Turtur c/o Azienda ospedaliero-universitaria “Ospedali Riuniti” di Foggia (viale Luigi Pinto, 1).

Nell’Aula Turtur si sfideranno 11 tra studenti, dottori, dottorandi e ricercatori: Giulia Settembrini (22 anni, studentessa dell’Università di Foggia, iscritta a Medicina e Chirurgia), Michela Rauseo (35 anni, dirigente medico in Anestesia e Rianimazione presso gli Ospedali Riuniti di Foggia e ha conseguito presso l’Università di Foggia un dottorato di ricerca), Ottavio Napolitano (23 anni, studente dell’Università di Foggia, iscritto a Medicina e Chirurgia), Doriana Minervini (30 anni, studentessa del Corso di laurea magistrale in Scienze agro ambientali e territoriali dell’Università di Bari), Giorgia Moriondo (26 anni, specializzanda in malattie dell’apparato respiratorio presso l’Università di Bari), Piervito Lopriore (25 anni, è uno studente universitario presso l’Università di Foggia, iscritto a Medicina e Chirurgia), Giacomo Grignetti, 26 anni, (studente universitario presso l’Università della Basilicata, iscritto a Farmacia, Jolanda di Nuzzo (23 anni, studentessa che viene dalla provincia di Napoli dove studia Scienze Ambientali / Scienze e Tecnologie per l'Ambiente e il Territorio), Michele Cappucci (30 anni, studente dell’Università di Foggia, iscritto a Medicina e Chirurgia), Rosa Roberta Caporusso (32 anni, specializzanda in Anestesia e rianimazione presso l’Università di Foggia), Dario Aloia (28 anni, specializzando in allergologia e immunologia clinica presso l’Università degli studi di Bari "Aldo Moro").  

I partecipanti alle pre-selezioni saranno valuti da una giuria composta da Annamaria Petito (professore Associato di Psicologia Clinica presso il Dipartimento di Medicina clinica e sperimentale dell’Università di Foggia e dirigente psicologa presso la struttura psichiatrica. È Referente dipartimentale per le attività di Orientamento e di Terza Missione), Luigia Trabace (professore ordinario di Farmacologia, presso il Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale. Ha condotto parte delle sue ricerche a Cambridge, UK e presso il Laboratorio di Neurofarmacologia dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri, Milano, come visiting scientist. È risultata vincitrice di premi nazionali ed internazionali. È autrice di numerose pubblicazioni italiane e straniere), Claudia Piccoli (Professore Ordinario in Biochimica, presso il Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale e Dirigente Biologo presso l’unità di Patologia della Clinica Universitaria. Ha condotto numerose ricerche nazionali e internazionali. È delegato del Rettore alle Relazioni Internazionali dal 2013. È autrice di numerose pubblicazioni italiane e straniere), Rosa Anna Muscio, Responsabile dell’Area Rapporti Istituzionali, Relazioni Esterne e Ufficio Stampa dell’Università di Foggia.

La competizione FameLab Italia nel 2020 ha previsto pre-selezioni e selezioni locali in 15 città, dove verranno scelti i 22 finalisti che parteciperanno alla FameLab Masterclass, un workshop di formazione in comunicazione della scienza che si svolgerà a Perugia dal 14 al 17 aprile 2020 e i finalisti si affronteranno, poi, nella Finale nazionale, in programma il successivo 4 maggio a Trieste.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia alle porte di Foggia: violento schianto contro il muro di una villa, muore 50enne di Orsara

  • Tragedia sfiorata in mare: madre e figlio rischiano di annegare, militare si lancia in acqua e li salva

  • Il tuffo in mare, il malore e la morte: annega a Vieste Rossano Cochis, braccio destro di Vallanzasca detto 'Nanu'

  • Bomba d'acqua e grandine su Foggia, auto intrappolate nel sottopasso. Su FB: "Un quarto d'ora di paura"

  • Incidente sulla Statale 16, scontro frontale tra due auto: cinque feriti

  • Sorpresi a ballare in 800 in un locale, erano tutti ammassati e senza mascherina: sospesa attività a Borgo Cervaro

Torna su
FoggiaToday è in caricamento