Fisac, crisi agenzie assicurative: “No all’aumento dei premi”

Assicurare a prezzi altissimi e stornare decine di contratti per il sospetto di speculazioni per molti ha significato chiudere gli uffici. A rimetterci sono i consumatori e i lavoratori

Alla vigilia del consiglio provinciale che si terrà venerdì 4 marzo e nel corso del quale si parlerà di caro-polizze, la Federazione Italiana Sindacale Lavoratori Assicurazioni e Credito, interviene a favore delle agenzie assicurative, dei consumatori onesti e dei lavoratori.

La Fisac non ci sta all’aumento dei premi assicurativi che i Consigli d’Amministrazione delle Compagnie Assicurative impongono alle agenzie dei territori. Una parte degli aumenti dei premi assicurativi è dovuta anche al fenomeno delle truffe assicurative, che rappresenta un introito non risibile della criminalità organizzata sul nostro territorio foggiano, contro cui le agenzie, obbligate ad assicurare, vengono abbandonate a gestire in proprio il fenomeno.

Assicurare a prezzi altissimi e stornare decine di contratti per il sospetto di speculazioni per molti ha significato chiudere gli uffici. Non è giusto – sempre secondo la Fisac - che a pagare siano sempre i più deboli, vale a dire i cittadini e i consumatori onesti, ma anche le lavoratrici e i lavoratori delle agenzie, e gli assicuratori-imprenditori della nostra provincia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Credere di risolvere il problema della crisi economica, delle efficienze di settore, della criminalità organizzata aumentando i premi assicurativi o abbandonando il territorio è una non soluzione, che porta solo alla morte economica della nostra Capitanata.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Foggia: trovato cadavere in un'auto

  • Coronavirus: le persone con il gruppo sanguigno A sviluppano sintomatologie più gravi, gruppo 0 è più protetto

  • Omicidio a Cerignola: uccisa donna di 41 anni in via Fabriano, il marito il principale indiziato del delitto

  • "Il botto è stato tremendo". Carabinieri evitano il linciaggio di due giovani, nel tamponamento ferito un bambino

  • A Vieste l'alloggio è gratis: appartamento fronte mare in cambio di 5 ore al giorno con i cani dell'oasi

  • Uomo scomparso a Foggia, da 24 ore non si hanno più notizie. I familiari: "Aiutateci a ritrovarlo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento