Coronavirus mette in ginocchio l'economia turistica, Gatta: "La Regione non stia a guardare: urgono misure di sostegno alle imprese"

L'appello di Gatta: "Gli operatori del settore stanno patendo danni ingentissimi, con una serie di disdette di prenotazioni già effettuate e sono anche costretti, talvolta, a restituire gli anticipi incassati"

Immagine di repertorio

Il Coronavirus mette in ginocchio l'economia turistica pugliese, il vicepresidente del Consiglio regionale, Giandiego Gatta di Forza Italia, chiede alla Regione Puglia misure di sostegno.

“L’ho chiesto nei giorni passati, senza ricevere risposta, e sono costretto a tornare sul tema della crisi economica provocata dal Coronavirus: ho depositato l’ennesima interrogazione per chiedere misure di sostegno concreto alle attività turistiche e ricettive, alle agenzie di viaggi e alle aziende di bus. In queste ore, infatti, gli operatori del settore stanno patendo danni ingentissimi, con una serie di disdette di prenotazioni già effettuate e sono anche costretti, talvolta, a restituire gli anticipi incassati", spiega Gatta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Coronavirus che immobilizza i foggiani, assaltati i telefoni delle agenzie: in 48 ore annullati-rinviati il 20% dei viaggi 

"Per non parlare dei mancati introiti per le aziende di bus: come è noto, tra le misure ministeriali per evitare la diffusione del virus c’è la sospensione di tutti i viaggi d’istruzione organizzati dalle scuole e delle gite di gruppo sia sul territorio nazionale che all’estero. Da un giorno all’altro, quindi, le aziende di bus e le agenzie di viaggi si sono ritrovate con le agende vuote, con cancellazioni fino alla prossima estate, proprio in uno dei periodi fondamentali  per il loro settore. Il tutto potrebbe avere delle severissime ripercussioni economiche ed occupazionali (per la verità, si sta già verificando), e la Regione Puglia non può restare a guardare: ci aspettiamo e chiediamo con forza delle misure urgenti in grado di ristorare, seppur in parte, le realtà economiche investite da un’inaspettata crisi di queste dimensioni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Tragedia a Manfredonia: auto in mare, morta donna

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

  • Si torna a ballare in Puglia: verso la riapertura di club e discoteche all'aperto

  • Coronavirus: zero contagi e zero morti in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento