Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Pioggia di milioni ma la Capitanata è in subbuglio, Invitalia bacchetta i sindaci: "Basta lamentele, presentate i progetti"

Incontro oggi in Prefettura con l'amministratore delegato dell'agenzia che sta curando il Cis. I sindaci dei Monti Dauni hanno minacciato le dimissioni

 
Si è svolto oggi, nella Prefettura di Foggia, un incontro tra il prefetto Raffaele Grassi, l'amministratore delegato di Invitalia, Domenico Arcuri, il Consigliere del Presidente del Consiglio, Gerardo Capozza e i sindaci dei comuni dei Monti Dauni.
L'incontro era stato richiesto dai 29 sindaci dei Comuni dei Monti Dauni al fine di comprendere le prospettive della loro area e la compatibilità tra le loro esigenze e le previsioni dal Contratto istituzionale di sviluppo promosso dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, per la Capitanata. In particolare, i sindaci hanno ribadito l'assoluta centralità strategica della Strada Regionale I che attende da alcuni decenni di vedere luce. Si è quindi convenuto che, in particolare, riguardo al tratto Candela - Poggio imperiale, il Presidente della Provincia, i sindaci dei comuni interessati e Invitalia elaboreranno un progetto esecutivo - ad oggi inesistente- che possa cosi essere dotato delle caratteristiche necessarie a trovare le fonti di finanziamento adeguate, anche nel prossimo contratto di programma Anas, per provvedere alla realizzazione.
È stato anche stabilito, come già previsto nel calendario evolutivo del CIS, che i sindaci potranno continuare a presentare ulteriori proposte di intervento, le quali verranno valutate e poi eventualmente inserite nel prossimo gruppo di proposte finanziabili a valere sul CIS, che intanto sta avviando  i  primi  43  interventi,  strategici,  addizionali  e cantierabili,  con  la dotazione  finanziaria attribuita dal CJPE pari a 280 milioni che attiveranno investimenti sul territorio della provincia d i Foggia per circa 515 milioni di euro.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento