Dalla Regione niente soldi per il concerto di Al Bano. Appello agli imprenditori foggiani

Il sindaco Landella e l’assessore Giuliani si dicono rammaricati per la decisione della Regione di non contribuire alle spese del concerto del 15 agosto

Dal profilo FB ufficiale di Al Bano

Diversamente da quanto accaduto lo scorso anno per il concerto di Renzo Arbore, quest’anno la Regione Puglia non tirerà fuori nemmeno un euro per il concerto di Al Bano. La decisione è stata comunicata all’amministrazione comunale dagli assessori Leonardo Di Gioia e Raffaele Piemontese: “Siamo rammaricati perché con la Regione Puglia, l’amministrazione comunale aveva avviato nelle scorse settimane una positiva interlocuzione informale, all’esito della quale eravamo fiduciosi che la città di Foggia potesse ottenere un aiuto per un evento che negli ultimi due anni ha prodotto una massiccia e significativa partecipazione da parte della nostra comunità cittadina, finalmente felice di poter godere – dopo il buio al quale le giunte comunali di centrosinistra che ci hanno preceduto avevano abituato i foggiani – di un’iniziativa rivolta e destinata innanzitutto a coloro i quali restano in città nel cuore dell’estate”.

Franco Landella e Anna Paola Giuliani aggiungono: “Avevamo creduto e sperato che le motivazioni di ordine tecnico-ragionieristico, illustrate in via generale dagli assessori Di Gioia e Piemontese, potessero essere superate attraverso la chiara ed esplicita volontà politica della Regione Puglia di essere accanto alla comunità di Foggia, anche in ragione dei numeri di primissimo piano riguardanti la partecipazione ai concerti che negli ultimi due anni hanno tenuto Fausto Leali e Renzo Arbore in piazza Cavour, a ridosso del cosiddetto quartiere Ferrovia, una zona della nostra città alle prese con delicatissimi problemi e che l’Amministrazione comunale è intensamente impegnata a riqualificare’.

Per il sindaco e l’assessore “sarebbe stato un segnale importante di considerazione per Foggia e, soprattutto, per i nostri cittadini, che chiedono alle istituzioni di essere al loro fianco, anche nell’organizzazione di una sola serata, anche soltanto nel donare un momento di felicità a quanti sono costretti a restare nell’afa delle città ad agosto. Sarebbe stato, inoltre, un riconoscimento per la vivacità culturale che Foggia è stata in grado di esprimere nell’ultimo biennio”.

Landella e Giuliani proseguono e concludono: “Invece, apprendiamo oggi che “non ci sono i margini” affinché la Regione Puglia contribuisca a sostenere il concerto di Al Bano a Foggia, diversamente da quanto accaduto lo scorso anno con lo spettacolo di Renzo Arbore. Ne prendiamo atto con grande dispiacere, impegnandoci a fare ogni sforzo possibile – avendo sempre a cuore il bene della nostra città – per non privare i foggiani di un evento che hanno imparato a riscoprire ed al quale sono tornati ad affezionarsi, anche chiamando a raccolta coloro i quali, nel campo dell’imprenditoria, con amore e senso di appartenenza vorranno darci una mano per fare un regalo ai nostri cittadini, che tanto meritano ma che, purtroppo, così poca considerazione hanno ricevuto nel passato”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla Statale 16: violento impatto tra un'auto e un tir, c'è una vittima

  • Terribile incidente: morti imprenditore e il nipote 15enne, dimesso autista di Cerignola ma una ragazza è gravissima

  • Musica d'estate in Capitanata: tutti i concerti a Foggia e in provincia

  • Maxi rissa a Foggia, paura e sangue in via Bagnante: il bilancio è di sette arresti e due persone in ospedale

  • Neonato morto a Foggia, famiglia chiede 1,7 milioni ai Riuniti. Gli avvocati: "Cause non ascrivibili ai sanitari dell'ospedale"

  • Autobus si schianta contro un albero: amputata la gamba della 17enne ferita nel terribile incidente

Torna su
FoggiaToday è in caricamento