La 'Fondazione Padre Pio' al Salone del Lavoro: "Cerchiamo medici specialisti e operatori"

Al via oggi i colloqui. Tra le posizioni aperte: medici specialisti in medicina fisica e riabilitazione, neurologia, neuropsichiatria infantile, geriatria, ortopedia. In futuro, la selezione di personale sarà allargata a professionisti sanitari della riabilitazione e infermieri

Immagine di repertorio

AAA Cercasi medici specialisti e operatori. Da questa mattina, infatti, la "Fondazione Centri di Riabilitazione Padre Pio" Onlus sarà presente a “Energy at work”, il Salone del lavoro e della creatività dell’Università degli Studi di Foggia, in programma fino al 24 ottobre prossimo.

Il personale della Fondazione sarà a disposizione dei visitatori in Fiera, presso lo stand dedicato, dove si alterneranno dirigenti, medici e professionisti sanitari dell’Ente, e del Presidio d’eccellenza “Gli Angeli di Padre Pio” di San Giovanni Rotondo, primo presidio riabilitativo extraospedaliero italiano ad ottenere la certificazione internazionale Joint Commission International (JCI). Proprio in considerazione di questo ultimo traguardo sarà impostato il colloquio e lo screening dei curricula dei professionisti interessati che visiteranno lo stand della Fondazione.

Le posizioni aperte ad oggi, e rese pubbliche come sempre anche attraverso i canali social, sono: medici specialisti in medicina fisica e riabilitazione, neurologia, neuropsichiatria infantile, geriatria, ortopedia. In futuro, e anche questa attività sarà oggetto di pubblicazione sui social dell’Ente, la selezione di personale sarà allargata ad altre professionalità come professionisti sanitari della riabilitazione, infermieri, ingegneri biomedici, tecnici ortopedici, informatori tecnico scientifici/commerciali.

Riecco 'Job', il salone del lavoro a Foggia

“La selezione delle risorse umane della Fondazione è molto complessa, per la tipologia variegata delle professionalità necessarie che richiedono un intervento in sede di screening di curriculum e colloqui, di un’équipe multiprofessionale", spiega la direttrice dell’Area del Personale, Libera Giardino. "La Fondazione si è dotata di una procedura molto articolata, ma trasparente che mette al centro: percorso culturale, competenze e professionalità in linea con gli standard internazionali JCI, e in ottemperanza alla trasparenza dettata dal Dlgs n. 231/2001, manuale organizzativo di cui è dotata la Fondazione. L’attività di selezione, spesso, viene rivolta anche al personale interno, quando si tratta di affidargli competenze ulteriori o iper specialistiche. Per sottolineare l’importanza che il nostro Ente dedica al recruiting bisogna leggere i dati. Nel solo anno 2018 sono stati assunti a tempo indeterminato 26 unità tra medici specialisti, professionisti della riabilitazione e operatori socio sanitari e contrattualizzati 10 consulenti di varie tipologie professionali”.

“I nostri professionisti sanitari devono conoscere l’informatica, devono amare la ricerca e saper scrivere una pubblicazione scientifica, ma soprattutto conoscere la lingua inglese o più lingue straniere. Se hanno anche esperienze multiculturali, allora sono i candidati ideali. La nostra internazionalizzazione lo impone”, continua invece il dr. Giacomo F. Forte, direttore dell’Area strategica della Fondazione. Una occasione preziosa per gli studenti, per visionare i loro curricula e per mettere a valore un principio di particolare rilievo per le strutture dell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini della Provincia Religiosa di Sant’Angelo e Padre Pio: quello dell’attenzione costante verso la Capitanata, per la cura e il benessere delle persone e per le risposte che sempre ha fornito anche sul piano occupazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Cerignola: spara e uccide la vicina, ferisce la moglie e poi si toglie la vita

  • Omicidio nel Foggiano: ucciso 'Fic secc', noto esponente della criminalità garganica

  • Spaventoso schianto sulla A16, perde il controllo dell'auto e si ribalta: l'uomo alla guida è di Foggia

  • Madre urla disperata, bimbo rischia di soffocare con un pezzo di wurstel: autista soccorritore del 118 gli salva la vita

  • Terribile incidente stradale, auto a forte velocità investe ragazzo: "È molto grave, preghiamo per lui"

  • Incidente stradale nel Foggiano: si ribalta mezzo, grave il conducente rimasto incastrato e liberato dai vigili del fuoco

Torna su
FoggiaToday è in caricamento