Fino a 350 euro al mese per chi ha figli: a Cerignola al via le domande per gli assegni sociali

L'Assessorato comunale alle Politiche sociali ha attivato le procedure per il riconoscimento dell'assegno ai nuclei familiari con almeno 3 figli minori e dell'assegno di maternità

L'Assessorato comunale alle Politiche sociali del Comune di Cerignola ha attivato le procedure per il riconoscimento dell'assegno ai nuclei familiari con almeno 3 figli minori e dell'assegno di maternità, in entrambi i casi relativamente al 2019.

Assegno ai nuclei familiari con almeno tre figli minori 

La domanda deve essere presentata al Comune di Cerignola, su apposito modulo scaricato dal sito istituzionale del Comune o rilasciato dallo Sportello del Welfare. L’assegno può essere al massimo di 144,42 euro mensili per 13 mensilità.

Ne beneficiano i nuclei familiari composti da cittadini italiani, comunitari o di paesi terzi che siano soggiornanti da lungo periodo, residenti, con tre o più figli minori, in possesso di indicatore della situazione economica equivalente (I.S.E.E.) inferiore a 8.745,26 euro. Il termine di presentazione delle domande per il 2019 scade il 31/01/2020.

Al pagamento degli assegni provvederà l’INPS, previa verifica da parte degli Uffici Comunali del possesso dei requisiti da parte dei richiedenti. L’unica modalità di pagamento possibile è l’accredito del beneficio su c/c o libretto bancario o postale intestato al richiedente. Per tale ragione bisogna fornire il proprio codice IBAN all'atto della presentazione della domanda.

Assegno maternità

La domanda per la concessione dell’Assegno di Maternità deve essere presentata al Comune di Cerignola, su apposito modulo scaricato dal sito istituzionale del Comune o rilasciato dallo Sportello del Welfare. Il contributo è di euro 346,39 e può essere erogato per 5 mesi.

Le madri devono essere residenti a Cerignola al momento della nascita e devono essere cittadine italiane, comunitarie o di paesi terzi soggiornanti da lungo periodo in possesso di indicatore della situazione economica equivalente (I.S.E.E.) inferiore a euro 17.330,01. Il termine di presentazione delle domande è entro 6 mesi dalla nascita del figlio.

Al pagamento degli assegni provvederà l’INPS, previa verifica da parte degli Uffici Comunali del possesso dei requisiti di legge da parte dei richiedenti. L’unica modalità di pagamento possibile è l’accredito del beneficio su c/c o libretto bancario o postale intestato al richiedente. Per tale ragione bisogna fornire il proprio codice IBAN all'atto della presentazione della domanda.

Lo Sportello del Welfare osserva i seguenti orari di apertura al pubblico: 9.00 - 12.00 dal lunedì al venerdì / 16.00 - 20.00 martedì e giovedì

Potrebbe interessarti

  • Peschici, un paradiso rovinato dal degrado: "L'inciviltà regna sovrana e subiamo i postumi delle notti brave"

I più letti della settimana

  • "Rara e dubbia presentazione clinica" del nascituro. La direzione del 'Riuniti' precisa: "Nessun abbaglio, adottata la corretta procedura"

  • Incredibile agli Ospedali Riuniti di Foggia: medici sbagliano il sesso di un neonato, genitori sotto shock

  • Dramma sfiorato a Peschici: rischia di soffocare al ristorante, salvato da un turista. "Maurizio, sei un eroe!"

  • Rissa di Ferragosto in pieno centro: scoppia lite tra due uomini, uno si scaglia contro gli agenti. Arrestato

  • Grave incidente stradale tra Trinitapoli e Cerignola, scontro tra due auto: un morto

  • Incidente stradale a Foggia, scontro frontale tra due auto in viale Fortore: cinque feriti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento