La prima volta di una donna alla guida di Confcooperative Foggia: è Carla Calabrese. Mercuri: "Noi Costruttori del Bene Comune"

Dopo 15 anni, Giorgio Mercuri passa il testimone alla guida dell’associazione di categoria della cooperazione foggiana

Carla Calabrese

Giorgio Mercuri, già Presidente di Confcooperative Foggia, dopo 15 anni passa il testimone a Carla Calabrese.  Ex assessore comunale, Calabrese sarà la prima donna alla guida dell’associazione di categoria della cooperazione foggiana.

Chi è Carla Calabrese

Nata in Sardegna 56 anni fa, ma foggiana di adozione da 54 anni; lavora, sin dai tempi della Laurea in Giurisprudenza, nel mondo del sociale occupandosi dapprima di assistenza domiciliare agli anziani e successivamente di minori attraverso la creazione e gestione di un asilo nido, una scuola dell’infanzia e un centro socio educativo. Coinvolta da subito nel mondo di Confcooperative, è stata sin dalla sua nascita membro della Commissione Nazionale Dirigenti Cooperatrici e membro del Comitato per l’Imprenditoria Femminile della CCIAA di Foggia. Il suo impegno lavorativo si sostanzia nella progettazione e creazione di nuova imprenditoria e nuove opportunità lavorative per i soggetti svantaggiati attraverso la gestione di corsi di formazione professionale oltre che la progettazione di interventi per migliorare le condizioni di vita dei minori della città con progetti educativi, sportivi e culturali.

"È stata una esperienza entusiasmante e impegnativa. Ho avuto l’onore e l’onere di presiedere la nostra associazione in anni difficili per il nostro paese, per i nostri cooperatori, per ognuno di noi. Nel programma con cui ci siamo presentati nel 2016 per il terzo mandato, avevamo messo come priorità l’impegno a contrastare le gravissime accuse che arrivavano al mondo cooperativo per fatti di cronaca. Ed in parte l’abbiamo fatto con la raccolta di firme per una richiesta di proposta di legge di iniziativa popolare. Tutto quello che Confcooperative ha fatto in questi ultimi quattro anni ha avuto lo scopo di aiutare le nostre cooperative a limitare i danni della crisi e al tempo stesso l’ambizione di migliorare, nei limiti del possibile, il funzionamento e la governance del sistema cooperativo, a livello nazionale, regionale e locale. Oggi siamo qui a lanciare un nuovo messaggio che dà il titolo anche a questa assemblea, 'Costruttori del Bene comune, la cooperazione come volano di sviluppo del territorio' le prime parole di Giorgio Mercuri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Costruttori del Bene Comune, "particolare ruolo per il quale dobbiamo contribuire a realizzare un sogno per la città di Foggia e per tutta la provincia, vincere la sfida più importante, quella di sconfiggere la criminalità e l’illegalità che purtroppo prospera sul nostro territorio. Sono troppi i nostri cooperatori che ne stanno pagando le conseguenze, a loro tutta la nostra solidarietà e vicinanza per aiutarli a superare anche moralmente ed emotivamente questo loro triste periodo. Gli ultimi fatti di cronaca della provincia di Foggia hanno colpito pesantemente il nostro sistema di impresa, e soprattutto le persone che lo rappresentano. Dobbiamo continuare a denunciare questi fenomeni, e dobbiamo continuare a svolgere il nostro lavoro per sviluppare il bene comune. Troppo spesso la nostra provincia è mediaticamente esposta per fatti di cronaca, dobbiamo impegnarci sempre di più affinché ognuno di noi possa contribuire a far apparire il meglio.  Attraverso la reazione che ognuno di noi mette in campo, possiamo sconfiggere quello che oggi è il male. E la cooperazione è pronta a dare il proprio contributo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte l'estate "strana" della Puglia: spiagge aperte da lunedì 25 maggio. Dal 1 luglio obbligo di apertura degli stabilimenti

  • Tragedia a Manfredonia: auto in mare, morta donna

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Tragico incidente stradale sulla 'Adriatica': morto operaio foggiano, il terribile schianto contro un albero

  • Coronavirus: zero contagi e zero morti in provincia di Foggia

  • "Chiudo la movida". Emiliano: "Sono pronto". E nella 'Spaccanapoli' di Foggia assembramenti senza mascherine

Torna su
FoggiaToday è in caricamento