Biotestamento, il disappunto del direttore generale di Casa Sollievo della Sofferenza

Domenico Crupi: "Ci siamo limitati ad argomentazioni di mera logica giuridica, anche se ben altre sarebbero le considerazioni morali che tale tema richiederebbe"