Postazioni 118, protestano i lavoratori ma l'Asl di Foggia li rassicura: "Presto una nuova gara"

Il bando precedente era stato annullato dal Tar di Bari in seguito al ricorso di due associazioni di volontariato. Nuova gara riservata alle organizzazioni di volontariato per l’affidamento delle postazioni

I lavoratori USB che questa mattina hanno manifestato davanti la Asl di Foggia

L’Asl Foggia si dice vicina ai volontari delle postazioni di Emergenza Territoriale 118, quelli della sigla sindacale USB hanno manifestato questa mattina proprio davanti alla sede della azienda. "Da tempo è impegnata a mettere in sicurezza il complesso sistema dell’Emergenza Urgenza e a superare le disomogeneità organizzative e gestionali dovute al fatto che alcune postazioni sono affidate, da circa un decennio, in parte a associazioni e cooperative, in parte alla società in house Sanitaservice"

La nota della azienda sanitaria locale prosegue: "Tenuto conto che la precedente gara era scaduta, lo scorso ottobre la direzione generale ha indetto una procedura “ponte” di selezione pubblica per l’affidamento annuale, in convenzione, della gestione delle postazioni. Il tutto in attesa del consolidamento del percorso della gestione centralizzata attraverso l’istituzione della Azienda Regionale dell’Emergenza Urgenza (AREU)

La procedura era stata voluta anche per stabilire regole ferree di gestione delle postazioni, soprattutto a tutela degli operatori, di ruolo e volontari, in servizio presso le Associazioni. L’art. 24 del Capitolato, in particolare, prevedeva specifiche ipotesi di risoluzione del contratto tra cui ritardi nel pagamento delle retribuzioni ai dipendenti lavoratori.

Con sentenza n.48/2019, pubblicata in data 11/01/2019, il TAR Bari ha accolto il ricorso presentato da due associazioni di volontariato ed ha annullato il bando. L’unico motivo di accoglimento è stato relativo al rimborso mensile che la procedura fissava in via forfettaria (come definito nelle DGR 1479/2011 e 1788/2011) e non sulla base delle spese effettivamente sostenute dagli enti no profit, come previsto invece dalle innovative disposizioni del D.lgs. n. 117/2017.

I competenti uffici regionali hanno tempestivamente avviato gli atti amministrativi utili alla predisposizione della regolamentazione sostitutiva della DGR 1479/11, in linea con le nuove disposizioni statali, nelle more della istituzione dell’AREU.

La Direzione Generale della ASL Foggia, intanto, ha dato mandato all’Area Gestione Patrimonio di procedere all’indizione di una nuova procedura di gara riservata alle organizzazioni di volontariato per l’affidamento delle postazioni, non appena la Regione Puglia avrà predisposto la nuova regolamentazione in materia di rimborsi agli Enti del Terzo Settore, in sostituzione della precedente stabilita con DGR 1479/2011"

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Carabinieri setacciano l'area "internazionale" del Santuario di San Pio: scattano arresti e denunce

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento