Bando periferie, D’Emilio: “Zona 167 è sprovvista dei requisiti, ma nostro impegno resta alto”

Sul programma ‘Da periferia a periferia’, le precisazioni dell’assessore comunale all’Urbanistica, Francesco D’Emilio rispetto alle dichiarazioni del consigliere comunale Nicola Russo

Francesco D'Emilio

Sul programma ‘Da periferia a periferia’ e la mancanza di un progetto per la zona 167 di Foggia, l’assessore all’Urbanistica Francesco D’Emilio replica alle dichiarazioni del consigliere di maggioranza Nicola Russo, evidenziando che “il bando pubblicato dalla presidenza del Consiglio dei Ministri per la riqualificazione delle periferie, è stato immaginato e redatto con parametri molto precisi, sia per ciò che riguarda le finalità sia in relazione alle aree oggetto della riqualificazione. Quelli messi a disposizione dalla presidenza del Consiglio, dunque, non erano finanziamenti liberi o da utilizzare a proprio piacimento”

Spiega l’assessore: “La filosofia del bando puntava a riqualificare patrimonio edilizio pubblico in aree periferiche popolari e marginali, contraddistinte da fenomeni di degrado sociale, con il dichiarato obiettivo di riconnetterle al centro della città. È a queste caratteristiche che le proposte progettuali dovevano uniformarsi, pena la loro esclusione. È quindi abbastanza comprensibile che nel programma dell’Amministrazione comunale non vi fosse traccia di interventi in zona 167, che è un’area residenziale privata del tutto sprovvista dei requisiti necessari a renderla destinataria delle risorse economiche messe a disposizione dal Governo”

A Francesco D’Emilio non sfugge però il fatto che la zona 167 viva molte difficoltà che vengono dal passato, in particolare rispetto al completamento delle opere di urbanizzazione: “Si tratta tuttavia di opere la cui realizzazione è in capo al consorzio dei soggetti cooperatori e non al Comune. Sul punto, ovviamente, il nostro impegno resta alto, anche rispetto alla gestione dei numerosi contenziosi che riguardano quest’area, la cui risoluzione appare di fondamentale e decisiva importanza per il raggiungimento degli obiettivi auspicati dalla popolazione residente”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento