Casa e diritti, uno sportello dell'Arca Capitanata anche a Cerignola. Pezzano: "Più vicini ai cittadini"

Semplificare l'accesso al diritto alla casa e l'interlocuzione diretta. Sono gli obiettivi del protocollo d'intesa i cui contenuti saranno illustrati martedì 22 gennaio, alla presenza dell'assessore Alfonso Pisicchio

Semplificare l'accesso al diritto alla casa e l'interlocuzione diretta tra chi vive in una casa di edilizia pubblica e chi si occupa della manutenzione di questi immobili. Sono gli obiettivi del protocollo d'intesa tra Comune di Cerignola e Agenzia Regionale per la Casa e l'Abitare (Arca) i cui contenuti saranno illustrati alla stampa e ai cittadini nella conferenza indetta martedì 22, alle ore 11.00, presso la Sala conferenze di Palazzo di Città. All'incontro parteciperanno: l'assessore regionale alle Politiche abitative Alfonso Pisicchio; il sindaco di Cerignola Franco Metta; l'assessore comunale alle Politiche abitative Rino Pezzano e il presidente di Arca Capitanata Donato Pascarella.

"Il risultato più immediato -preannuncia Pezzano- sarà l'attivazione del servizio di consulenza al pubblico presso lo Sportello del Welfare del Comune di Cerignola. Nel medio periodo ci aspettiamo la risoluzione semplificata dei problemi relativi a graduatorie, riscatti e manutenzioni per i quali oggi si è costretti ad andare a Foggia".

Potrebbe interessarti

  • Il fascino di Càlena, l'abbazia sul Gargano dove si narra vi sia custodito il tesoro di Barbarossa

  • La grotta di San Michele che si specchia sul lago di Varano, un luogo suggestivo che trasmette una sensazione di pace

  • Colon irritabile: cos'è, sintomi e possibili cause

  • Arredare casa: le 5 piante da interno che non hanno bisogno di luce

I più letti della settimana

  • Francesco Ginese non ce l'ha fatta: è morto a Roma

  • Tragedia nelle acque del Gargano: bagnante muore annegato

  • Tragedia nel Foggiano: morta 11enne, genitori ricoverati in gravi condizioni a San Giovanni Rotondo

  • Tragedia alle porte di Foggia, violento impatto tra un furgone e una moto: c'è una vittima

  • Tutta Foggia è con Francesco, che lotta tra la vita e la morte: si è reciso l'arteria femorale mentre scavalcava un cancello

  • Foggia in lacrime per la tragica morte di Francesco: "Addio amico mio, non doveva finire così!"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento