I negozianti bocciano l'apertura al centro dei negozi fino alle 24

Sono davvero in pochi i commercianti che hanno accettato la sfida dell'amministrazione comunale di tenere aperti gli esercizi commerciali. Strade del centro quasi deserte

In vista delle festività natalizie, tra le iniziative dell'amministrazione comunale, ieri è partita quella dei negozi aperti fino alle 24 con Corso Giannone chiusa al traffico. L'intento del sindaco è quello di rilanciare la città e dare un segnale positivo alla crisi che si sta abbattendo anche e soprattutto nel capoluogo dauno.

Ieri sera purtroppo la cittadinanza e i negozianti non hanno risposto. Lo abbiamo constatato di persona. Al centro, e soprattutto in Corso Giannone, quasi tutti i negozi hanno abbassato la saracinesca alle 20.30; sono stati in pochissimi ad aver accettato questa sfida e peraltro con mediocri risultati.

Lo shopping notturno probabilmente non funziona o forse non si respira ancora il profumo del Natale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultima ora: primo caso di Coronavirus in Puglia

  • Terribile incidente nel Foggiano: morto 42enne. Dopo il violento impatto, l'auto si è ribaltata ed è finita fuori strada

  • Tampone su un paziente, si attendono i risultati: quarantena provvisoria per i sanitari entrati in contatto col soggetto

  • In Puglia 5 casi con sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus: chi rientra a casa dalle zone rosse deve comunicarlo

  • Coronavirus: altri due casi in Puglia, sono la moglie e il fratello del 'Paziente 1' della provincia di Taranto

  • Scacco matto alla pericolosa 'Banda del Buco', otto arresti tra Foggia e San Severo: i nomi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento