Asl FG, Gentile lancia la sfida per il 2014: “Abbattere i tempi delle liste d’attesa”

500 milioni di euro saranno investiti in nuovi ospedali e luoghi di cura. Ospedali aperti anche di sabato e di domenica per esami specialistici

Immagine di repertorio

“Abbiamo centrato il pareggio dei conti delle Asl. E i pagamenti ai creditori si sono ridotti a pochissimi mesi di attesa, a 200 giorni, al di sotto della media nazionale. Il nostro obiettivo è ora senza dubbio l'abbattimento dei tempi delle liste di attesa''. Lo ha detto, nel corso di una conferenza stampa, che si è tenuta nella sede della Asl di Foggia e dell'azienda ospedaliera Ospedali Riuniti, l'assessore regionale alla Salute e Welfare, Elena Gentile.

La salute dunque non solo come cura dei malati e delle malate, ''ma anche - come ha sottolineato Gentile - rispetto dei conti che permetteranno 500 milioni di euro di investimenti in nuovi ospedali e luoghi di cura, ad infrastrutture di medicina territoriale. Il tutto inserito in un'idea di presa in carico globale della persona debole. Penso alle 300 famiglie SMA che curiamo, ai 45 piani di zona, alle assistenze domiciliari integrate, al progetto Rosa per le badanti, alle 10mila famiglie che hanno accesso ai nuovi asili nido.

Ma l’assessore di Cerignola si sofferma anche sulle criticità dell’offerta sanitaria: ''Uno dei punti dolenti e dolorosi è quello dell'insopportabile lunghezza dei tempi di attesa per gli esami specialistici. Abbiamo affrontato con decisione questo argomento, condividendo il percorso con i sindacati, con le associazioni dei professionisti che saranno coinvolti in questa esperienza. Apriremo gli ospedali di sabato e di domenica, soprattutto le unità operative di radiologia, per la radiodiagnostica per immagini, per le Tac, le Risonanze magnetiche, per gli esami di gastroenterologia e per gli esami cardiologici”

“Insomma un ospedale che diventa più accogliente, anche utilizzando tempi e spazi mai sperimentati nel passato. Cercheremo di abbattere le liste di attesa, e lo faremo utilizzando non solo le risorse del Fondo sanitario ma anche in maniera intelligente, quella quota parte di risorse che sono destinate al fondo per l'abbattimento delle liste di attesa rivenienti dalla libera professione dei medici'' ha concluso Elena Gentile.


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

  • Ingerisce droga, neonata in coma a Foggia: "Monitoriamo parametri vitali, situazione stazionaria"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento