Guardia costiera sequestra due serre abusive a Zapponeta

L’intervento del Nucleo di Polizia Ambientale della Capitaneria di Porto in lòocalità Rivoli: i due moduli di serre occupavano un’area complessiva di 1650 mq

Nella giornata di ieri, il Nucleo di Polizia Ambientale della Capitaneria di Porto di Manfredonia, sotto il coordinamento della Direzione Marittima di Bari, a seguito di indagini espletate da questo Comando su area demaniale marittima, zona soggetta a vincolo paesaggistico, nonché S.I.C. (Sito di Interesse Comunitario) e Z.P.S. (Zona di Protezione Speciale), ricadente sotto il Comune di Zapponeta, precisamente in località Rivoli, ha posto sotto sequestro preventivo ex art. 321 C.P.P., due moduli di serre rispettivamente di mq 735 e mq 712 circa, per un’area complessiva di mq 1650 circa.

Per quanto sopra, al fine di acquisire e conservare integro il “corpo di reato”, ovvero al fine di evitare il pericolo che si potessero aggravare le conseguenze di esso e/o agevolare la commissione di altri reati e che lo stato dei luoghi si alterasse, si è proceduto a redigere apposita Comunicazione di Notizia di reato a carico di noti per violazioni in materia paesaggistica (Art. 181 D.Lgs 42/2004 - opere eseguite in assenza di autorizzazione Paesaggistica), ambientale (Art. 5, comma 8, DPR 357/97 successivamente modificato con DPR 120/2003 – opere eseguite in assenza di Valutazione di Incidenza Ambientale) e demaniale (Artt. 54-1161 del Codice della Navigazione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

  • Ingerisce droga, neonata in coma a Foggia: "Monitoriamo parametri vitali, situazione stazionaria"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento