Si torna a sparare a Vieste: ferito il 33enne Marco Raduano, ex braccio destro di 'Cintaridd'

L'uomo è rimasto ferito da due colpi di arma da fuoco, ad un mano e ad una gamba; soccorso dai sanitari, è stato trasportato all’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza. Le sue condizioni non dovrebbero essere gravi

Scampato ad un agguato, messo a segno intorno alle 20, nei pressi della sua abitazione in contrada Scialara, il viestano Marco Raduano, attualmente sorvegliato speciale ritenuto dagli inquirenti a capo della malavita locale e considerato in passato il luogotenente del boss di Vieste Angelo Notarangelo.

Raduano è rimasto ferito da due colpi di arma da fuoco, rispettivamente ad un mano e ad una gamba; l’uomo è stato subito soccorso dai sanitari e trasportato tramite ambulanza all’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo. Le sue condizioni non dovrebbero essere gravi. Sull’accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri che dovranno chiarire la dinamica dell’accaduto e accertare se, al momento dell’agguato, Raduano era solo o in compagnia di qualcuno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale, auto esce fuori strada e si schianta contro un albero: muore 44enne

  • Tenta il suicidio, sospeso nel vuoto tra il balcone e l'asfalto perde i sensi: figlio, vicino, carabinieri e 115 gli salvano la vita

  • Terremoti, la Capitanata zona a rischio. Gargano fu devastato da uno tsunami. "A Foggia due edifici su tre non sono a norma"

  • Grave incidente stradale sulla Statale 16: tenta inversione a 'U' e prende in pieno un'auto, 4 feriti

  • Grave incidente stradale in A14: sei feriti in tre tamponamenti, grave un uomo di Manfredonia

  • Attimi di tensione al Grandapulia, migranti minacciano di "bloccare il Natale": cariche della polizia e lanci di pietre

Torna su
FoggiaToday è in caricamento