Agguato a Vieste: 25enne ucciso in via Tripoli

Numerosi colpi di arma da fuoco sono stati esplosi in via Tripoli all'indirizzo di Antonio Fabbiano, morto nella notte presso l'ospedale Casa Sollievo della Sofferenza

Sul luogo dell'omicidio

Agguato a Vieste, sul Gargano, dove nella tarda serata, alcuni colpi di arma da fuoco sono stati esplosi in via Tripoli, all'indirizzo di un giovane del posto, Antonio Fabbiano, classe 1993.

Le immagini sul luogo dell'omicidio

Il giovane, è stato colpito al torace e all'addome ed è deceduto nella notte presso l'ospedale 'Casa Sollievo della Sofferenza' di San Giovanni Rotondo dove era stato trasportato in gravi condizioni. Sul posto, i carabinieri incaricati delle indagini del caso. Al momento, non si esclude che l'episodio possa essere l'ultimo atto della guerra di mala in atto nella città del faro dal 26 gennaio 2015, giorno dell'uccisione del boss Angelo Notarangelo.

Il 6 aprile scorso era stato assassinato Gianbattista Notarangelo, cugino di 'Cintaridd' e Onofrio, quest'ultimo ucciso il 27 gennaio 2017. Il 21 marzo scorso era scampato alla morte Marco Raduano, elemento di spicco della mala viestana ritenuto il successore al vertice di Notarangelo.

Potrebbe interessarti

  • A spasso nel Gargano e quella torre che si affaccia sul mare cristallino tra i laghi di Lesina e Varano

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gargano da amare: dai faraglioni di Mattinata al castello di Manfredonia, dalla Basilica di Siponto alla grotta di San Michele

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento