Accusa grave malore su una nave: passeggero tratto in salvo dalla Guardia Costiera di Vieste

E' accaduto nella giornata di ieri, quando è giunta alla Sala Operativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Vieste la richiesta di soccorso da parte di una nave passeggeri, con bandiera panamense

Immagine di repertorio

Accusa un grave malore in mare, soccorso e  tratto in salvo dalla Guardia Costiera. E' accaduto nella giornata di ieri, alle 18 circa, quando è giunta alla Sala Operativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Vieste una richiesta di soccorso da parte di una nave passeggeri, con bandiera panamense, in transito nelle acque frontiste al nostro territorio.

L’emergenza riguardava un passeggero che accusava una tromboflebite profonda alla gamba sinistra mentre la nave era a circa 15 miglia nautiche a Est di Vieste. La dipendente motovedetta CP 880 rapidamente ha raggiunto la nave effettuando il trasbordo del malcapitato per essere condotto in porto e consegnato al personale del 118 del pronto soccorso. Dopo le cure del caso, considerato che non vi sono state ulteriori complicanze, il paziente è stato dimesso.

Potrebbe interessarti

  • Proprietà e benefici dei lupini

  • Rimedi naturali per pulire la piastra del ferro da stiro

  • Le bracerie a Foggia: i posti giusti per gli amanti della carne

  • Cosa fare in caso di puntura da medusa?

I più letti della settimana

  • Incidente mortale tra San Severo e Apricena, violento scontro tra auto e tir: purtroppo c'è una vittima

  • Tragedia nelle campagne del Foggiano: bracciante agricolo muore schiacciato da un trattore

  • Il mare della Puglia è il terzo più bello d'Italia: quello di Vieste, Mattinata, Tremiti e Monte premiato con 4 vele

  • Esplode silos in azienda cereagricola: paura ad Ascoli Satriano

  • Attimi di paura in ospedale: violento irrompe in Pronto Soccorso, aggredisce infermiere e lancia in aria pc e defibrillatore

  • La Capitanata in lutto: è morta la 'nonna d'Europa' Giuseppa Robucci, si è spenta a 116 anni (e 90 giorni)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento