Vieste, attentato incendiario al ristorante del Lido Oasi

L'incendio è avvenuto la scorsa notte intorno alle 2.00. E' il terzo atto intimidatorio dopo gli incendi a un'auto e a un magazzino. Secondo una prima stima i danni ammonterebbero a 100mila euro

Fuoco al ristorante “Lo Scialì” del lido “Oasi”. Le fiamme hanno letteralmente distrutto una parte del locale provocando danni pari a oltre 100mila euro. E’ accaduto la scorsa notte intorno alle 2.00.

Il titolare, Pino Vescera, era stato protagonista in negativo di altri due gesti intimidatori: l’incendio della sua autovettura e quello del suo magazzino. L’Oasi è un locale rinomato e frequentato dai turisti situato sul lungomare di Vieste. L’estate si trasforma in una discoteca notturna.

Sembra che la struttura fosse assicurata e gli inquirenti non escludono l’ombra del racket.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento