Scoperto carico di marijuana e cocaina: polizia arresta i Quitadamo, due uomini di Perna

Sequestrati nel complesso 5,740 kg di marijuana e circa 250 grammmi di cocaina. I due - Francesco e Riccardo Quitadamo - sono rispettivamente fratello e nipote di Piergiorgio, noto esponente della criminalità viestana ed elemento apicale del gruppo criminale capeggiato da Girolamo Perna

Parte del materiale sequestrato

Un carico di droga sequestrato a Vieste. Nella giornata di ieri, il team degli investigatori del “Gruppo Gargano” ha arrestato  Francesco e Riccardo Quitadamo, rispettivamente classe 68’ classe 99’ per il reato di detenzione di ingente quantitativo di sostanza stupefacente.

Più nel dettaglio, nell’ambito di un servizio di prevenzione e repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti nel Comune di Vieste, gli agenti hanno effettuato una serie di perlustrazioni e perquisizioni in alcuni casolari in località Palude Mezzane e Coppitella. Nel corso di tale attività, all’interno di un rudere adibito a rimessaggio di attrezzatura agricola, è stato recuperato un borsone in tela plastificata all’interno del quale vi erano 8 involucri contenenti complessivamente 4,550 kg circa di marijuana, oltre ad un bilancino elettronico e materiale utile per il confezionamento.

Durante tali operazioni, è giunto nei pressi del terreno in questione un’autovettura, con a bordo i soggetti sopra citati. Stante il consistente quantitativo di sostanza stupefacente rinvenuto, considerato che i due - rispettivamente fratello e nipote di Piergiorgio Quitadamo, noto esponente della criminalità organizzata viestana ed elemento apicale del gruppo criminale capeggiato da Girolamo Perna - sono stati sottoposti a perquisizione personale poi estesa al veicolo a loro in uso. Tale attività ha permesso di recuperare, in un’intercapedine appositamente ricavata tra i sedili posteriori, due involucri contenenti complessivamente 1,190 kg di marijuana.

Estendendo l’attività anche ai terreni limitrofi al luogo in cui veniva fermato il veicolo in questione è stato rinvenuto e sequestrato all’interno di un bidone, adeguatamente sotterrato e ricoperto da materiale di risulta, un involucro contenente 260 grammi di cocaina mescolata con numerosi chicchi di grano certamente per preservarne la qualitàAl termine delle formalità di rito, stante la flagranza del reato di detenzione di un ingente quantitativo di sostanza stupefacente (ossia 5,740 kg di marijuana), i due Quitadamo sono stati condotti presso la Casa Circondariale di Foggia a disposizione dell’Autorità giudiziaria. Sono in corso accertamenti volti ad individuare il canale di approvvigionamento della sostanza stupefacente.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Prete coinvolto in foto e chat bollenti, il Vescovo avvia il procedimento canonico. E si preannunciano nuove rivelazioni...

  • Cronaca

    VIDEO | Violenta grandinata ostruisce i pluviali: si allaga l'ospedale Casa Sollievo della Sofferenza

  • Politica

    Le province restano e si rinnovano: si vota il 31 ottobre. Capitanata al lavoro per il dopo Miglio: "Restano tutte le emergenze"

  • Cronaca

    Carabinieri in borghese per le vie del centro: "pizzicati" due pusher: hanno 16 e 17 anni

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla 693, coinvolti due camper e un suv: 3 morti

  • Terremoto in Molise: trema (di nuovo) Foggia, paura sul Gargano

  • Ultimo saluto a Liliana, Daniela e Domenico: il Comune di Torremaggiore proclama il lutto cittadino

  • Terremoto, forte scossa in Molise: trema anche la provincia di Foggia

  • Manfredonia, escherichia coli ed enterococchi in mare: scatta il divieto (temporaneo) di balneazione

  • Incidente mortale sulla 693: investito vigile urbano in servizio, è in prognosi riservata

Torna su
FoggiaToday è in caricamento