Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Strage di San Marco, la vedova Luciani non si arrende: "Pretendo giustizia, nei Tribunali e tra la gente"

"Vogliamo verità, vogliamo sapere cosa è successo quella mattina del 9 agosto 2017 e perché mio marito e mio cognato non sono più con noi". L'appello delle vedove dei fratelli Luigi e Aurelio Luciani, vittime innocenti di mafia.

 

"Vogliamo verità, vogliamo sapere cosa è successo quella mattina del 9 agosto 2017 e perchè mio marito e mio cognato non sono più con noi". Non si arrendono le vedove dei fratelli Luigi e Aurelio Luciani, vittime innocenti di mafia.

Strage di San Marco, il drammatico racconto del teste

A margine dell'udienza del processo a Giovanni Caterino (al momento unico imputato per la strage, con il ruolo di presunto basista), Arcangela Petrucci chiede giustizia. "Oggi pretendo di più. Non solo la giustizia dei Tribunali, ma giustizia tra la gente. Che per me equivale a non abbassare più la testa davanti alla violenza, non accettare più passivamente l'orrore che ci circonda; significa unirci e reagire, riprenderci la nostra terra e le nostre vite" | IL VIDEO

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento