Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

[ AUDIO-VIDEO ] | "Mi serve una cassetta e mezza di pomodori" (ma sono 15 kg di droga): le intercettazioni che incastrano Bruno&Co

Stroncato un fiorente segmento di produzione e detenzione di stupefacente a Foggia.

 

Gli agenti della squadra mobile di Foggia, coordinati dalla Procura, dauna, hanno eseguito quattro arresti (uno in carcere e tre ai domiciliari) a carico di altrettanti soggetti gravemente indiziati dei reati di coltivazione e detenzione di stupefacente - nel linguaggio criptico definito 'pomodori' -  e uno solo (Giuseppe Bruno, in carcere) anche per la detenzione di un'arma clandestina.

La notizia completa e i nomi arrestati

Ad incastrare il gruppo, una serie di attività tecniche che hanno trovato riscontro in arresti e sequestri di ingenti quantitativi di marijuana operati già durante il periodo di indagine. In questo modo, è stato stroncato un fiorente e lucroso traffico di sostanze stupefacenti su Foggia e sgominato un gruppo che stava acquisendo una sorta di monopolio per l'approvvigionare i pusher della zona di marijuana. | VIDEO

Potrebbe Interessarti

  • Brindisi-Foggia finisce in rissa, scontri tra tifosi nel parcheggio dello stadio: le immagini dei tafferugli

  • Bagno di folla (e fischi) a Peschici per Salvini, che la prende male e risponde: "Voi, fastidiosi come le zanzare"

  • Giuseppe Conte: "Mi dimetto". Il Premier lascia dopo 14 mesi ma prima massacra Salvini e la Lega

  • VIDEO | Foggia stregata da Massimo Ranieri: è festa grande in Piazza Cavour

Torna su
FoggiaToday è in caricamento