Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

"Siamo stanchi", e dopo la raffica di furti 'Laltrocinema' pensa alla chiusura. "Ma questa città non lo merita"

La reazione a caldo è sempre quella 'di pancia', quella dettata dalla rabbia. Così, dopo aver contato 11 episodi tra furti, ruberie e atti vandalici, la proprietà de 'Laltrocinema' di via Duomo sta pensando di gettare la spugna.

 

"Basta, siamo stanchi", spiega Francesco Cicolella, amministratore unico della società 'Cicolella Turismo Spettacolo' che gestisce la sala in pieno centro, a Foggia. Undici episodi - tutti furti di piccolissima entità con bottini fatti di caramelle, snack e spiccioli - che hanno provocato danni continui con vetri da sostituire, porte da cambiare, ambienti da ripristinare. Insomma, un lento stillicidio che potrebbe causare la chiusura di quella che, precisa Cicolella, "è la sala cinematografica più antica di Foggia". 

L'ultimo episodio è avvenuto la scorsa notte e ha il sapore del 'dispetto', dell'atto vandalico fine a sé stesso: dopo aver sfondato la porta d'ingresso laterale, i ladri hanno 'snobbato', lasciandoli sul pavimento, anche i pochi spiccioli trovati nella cassa, fuggendo a mani vuote. E allora la rabbia cede il passo alla disillusione, e la tentazione è quella di tirare giù la saracinesca. 

E questo nonostante Laltrocinema abbia recentemente ricevuto dei finanziamenti regionali per la riqualificazione della sala e degli impianti (che da progetto dovrebbe passare a tre schermi). "Siamo pronti a rinunciare al finanziamento. Non so a questo punto se continueremo su questa linea. Siamo stanchi", confessa a FoggiaToday Cicolella. Su un possibileri pensamento Cicolella è cauto: "Ci ragioneremo su. La prima reazione è quella di gettare la spugna, poi vedremo. Probabilmente la città non lo merita". | IL VIDEO

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento