Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Una fiaccola tra le mani e una preghiera nel cuore: l’omaggio di Foggia per Matteo e Pierluigi

L’evento, voluto dalle organizzazioni sindacali della provincia di Foggia, apre ad una riflessione sulle possibili forme di garanzia per gli operatori delle Forze dell’Ordine

 

“Vogliamo dare testimonianza viva della vicinanza alla Polizia di Stato in un momento molto triste, ovvero la commemorazione di questi due nostri colleghi, Matteo e Pierluigi, che ci hanno lasciato prematuramente, con questo evento voluto dai poliziotti della questura e della provincia di Foggia”, spiega il questore Paolo Sirna. “Un evento che nasce da un solo verbo, quello dell’amore che ci stringe tutti ai nostri colleghi, al nostro lavoro, alle nostre famiglie e alle persone più care. E a questa città, che è qui presente per dare testimonianza di sé stessa”.

A Matteo Demenego e Pierluigi Rotta, agenti di polizia uccisi in questura, a Trieste, si è rivolto l’arcivescovo di Foggia, mons. Vincenzo Pelvi: “Una follia omicida ha privato le vostre giovani vite di un futuro pieno di propositi e progetti al servizio del bene comune”, ha spiegato il prelato. “Stasera siamo qui per esprimere il giusto e doveroso riconoscimento per il servizio reso a tutti noi, con il sacrificio della vita. E’ con l’abbraccio del territorio che esprimiamo riconoscenza indicibile per il vostro lavoro, non sempre adeguatamente compreso e valorizzato, da chi considera la sicurezza un bene scontato, un diritto acquisito a cui non si deve prestare più molta attenzione. La Polizia di Stato c’è e c’è sempre. Abbiamo acceso delle fiaccole”, ha concluso mons. Pelvi. “Desideriamo accogliere come fiaccola nel buio dei nostri giorni la lezione della vostra vita: a costruire il bene sono gli uomini silenziosi e discreti”.

La fiaccolata si è svolta davanti agli uffici della questura di Foggia, in via Gramsci, ed è stata fortemente voluta ed organizzata dalle organizzazioni sindacali della Provincia di Foggia (S.I.U.L.P., S.A.P., S.I.A.P., C.O.I.S.P., S.I.L.P. CGIL ED A.N.F.P). Insieme ai cittadini foggiani, il momento di raccoglimento è stato presenziato dalle personalità civili, militari e religiose della Provincia di Foggia, nella comune condivisione del dolore e preghiera. Con la fiaccola tra le mani, illuminando il buio della serata, tutti i partecipanti hanno deciso di omaggiare, nel contegno e raccoglimento partecipato, i due servitori dello Stato ed, assieme ad essi, tutti i caduti delle Forze dell’Ordine. L’evento, oltre a rappresentare un ideale abbraccio e sostegno alle famiglie colpite dal tragico evento, vuole essere un momento di riflessione concreta affinché, nelle Sedi opportune, si intraprenda ogni forma possibile di garanzia per tutti gli operatori delle Forze dell’Ordine. | IL VIDEO

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento