Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

VIDEO | Il Caporalato nel Foggiano si contrasta in questo modo

L'iniziativa a Borgo Mezzanone, tra Foggia e Manfredonia. Parlano Antonio Gagliardi e Pino Gesmundo, segretari regionali della Flai e della Cgil

 

Si è svolta ieri pomeriggio in piazza Santa Maria del Grano, a Borgo Mezzanone, ‘Caporalato No!’, l’iniziativa promossa da Flai e Cgil Puglia per rilanciare le azioni contro lo sfruttamento del lavoro in agricoltura e le proposte del sindacato per affrontare i temi dell’accoglienza, dell’intermediazione di lavoro, dei trasporti, ovvero i tre nodi su cui agisce e prolifera l’illegalità nel settore primario della nostra regione.

L’incontro pubblico si è tenuto in una provincia e in un luogo fortemente simbolici, ovvero nella borgata di Mezzanone nell’agro al confine tra i comuni di  Foggia e Manfredonia, dove è presente uno dei più popolosi insediamenti di lavoratori stranieri dopo lo sgombero del “gran ghetto”.

Eliminare ogni intermediazione illecita della manodopera, accogliere i lavoratori in luoghi pubblici nei centri abitati, la possibilità di potersi recare sui campi, quindi il trasporto, l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, alcune delle proposte avanzate da Antonio Gagliardi e Pino Gesmundo, rispettivamente segretario Flai Puglia e segretario regionale della Cgil.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento