Donne bloccano viale XXIV maggio: "Vogliamo un posto dove dormire"

La singolare protesta è avvenuta sul viale della Stazione. Sei donne e tre minori dormiranno presso il santuario dell'Incoronata

La situazione in viale XXIV maggio

Seduti su viale XXIV maggio, al centro della strada, sono rimasti lì per qualche ora, occupando di fatto l’arteria e costringendo la circolazione dei veicoli a deviare su strade parallele. Singolare protesta questo pomeriggio di 5 famiglie di immigrati, 12 adulti e 3 minori.

Sgomberati in mattinata dall’albergo diffuso di Torre Guiducci che avevano occupato abusivamente circa 3 mesi fa, hanno inscenato un sit in pacifico in zona stazione (laddove erano stati accompagnati dagli agenti) per chiedere al gestore della struttura, il Comune di Foggia, di adoperarsi per un ricovero almeno per i più piccoli.

Quasi tutte donne quelle raccoltesi al centro della strada e lì rimaste per qualche ora, sorvegliate a distanza da alcune pattuglie di Polizia, Carabinieri e Polizia Municipale, mentre intorno mariti ed altri extracomunitari che popolano la zona stazione, evidentemente per solidarietà, stazionavano in religioso silenzio.

La singolare forma di protesta sarebbe andata avanti per un paio d’ore prima che la Prefettura, di concerto con la Questura, decidesse per alcuni di loro (le 6 donne con i 3 minori) un ricovero notturno presso il santuario dell’Incoronata. Al Comune, infatti, com’è noto, non compete prendere in carico minori, se non quelli abbandonati. 

Potrebbe interessarti

  • A spasso nel Gargano e quella torre che si affaccia sul mare cristallino tra i laghi di Lesina e Varano

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gargano da amare: dai faraglioni di Mattinata al castello di Manfredonia, dalla Basilica di Siponto alla grotta di San Michele

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento