Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

VIDEO | Le notti insonni dei residenti di via Ruggiero Grieco: "Basta, non ce la facciamo più!"

Lo sfogo dei residenti: "Chiamiamo le forze dell'ordine, ma non risolviamo nulla. Non sappiamo cosa fare, condomini e cittadini. Aiutateci almeno voi prima che qui possa scatenarsi una rissa tra condomini e ragazzi. Siamo esausti"

 

L'altra faccia della movida. Quella sporca e degradata. Basta affacciarsi di mattina nella zona tra via Ruggiero Grieco e piazza Padre Pio, a Foggia, per averne un'idea. Lo sanno bene i residenti della zona, costretti da tempo a vivere notti insonni a causa del "gran baccano creato ad opera di balordi". Sì, perchè di questo si tratterebbe. "Capiamo le esigenze dei giovani, ma un conto è intrattenersi in strada per bere una birra, un altro è passare la notte a gridare, ubriacarsi e tenere lo stereo alto dell'auto, lasciando lo schifo che troviamo", spiegano.

E a guardare le foto, la zona presa d'assalto, dopo le notti brave, resta un tappeto di bottiglie vuote, immondizia e sporcizia varia, abbandonata sui marciapiedi e sotto i portici dei condomini. "Purtroppo nessuno fa nulla", continua lo sfogo a FoggiaToday. "Chiamiamo le forze dell'ordine, ma non risolviamo nulla. Non sappiamo cosa fare: aiutateci almeno voi prima che qui possa scatenarsi una rissa tra condomini e ragazzi. Siamo esausti" il grido d'allarme lanciato dai residenti, ormai esausti per l'incresciosa situazione che si è venuta creare. 

Potrebbe Interessarti

  • Bagno di folla (e fischi) a Peschici per Salvini, che la prende male e risponde: "Voi, fastidiosi come le zanzare"

  • VIDEO | Foggia stregata da Massimo Ranieri: è festa grande in Piazza Cavour

  • VIDEO | Cerignola 'rastrellata' dai carabinieri: stanati nascondigli di armi e droga, scattano arresti e sequestri

  • "Quell'uomo mi ha trascinata nel suo degrado": la terribile storia di Incoronata, una donna ed un sogno distrutti da cinque anni di violenze

Torna su
FoggiaToday è in caricamento