Falesie a rischio frane, vertice in prefettura: "Presto una mappatura del pericolo"

Le amministrazioni comunali sollecitate alla redazione di un Piano delle spiagge, che dovrà contenere una dettagliata ricognizione delle aree di rischio e verificare la presenza di eventuali accessi abusivi alle spiagge interdette

Immagine di repertorio

Una riunione tecnica, in vista della bella stagione, per monitorare lo stato di salute delle coste garganiche, in merito alla situazione in cui versano le “falesie”, caratteristiche formazioni geomorfologiche esposte al rischio di possibili frane o improvvise cadute massi. L’incontro si è tenuto questa mattina, in prefettura.

A sedere al tavolo tecnico il prefetto di Foggia, Maria Tirone, l’assessore regionale al bilancio Leo di Gioia ed i sindaci dei comuni di Mattinata, Peschici, Vieste e Monte Sant’Angelo. Insieme a loro, i vertici della Capitaneria di Porto di Manfredonia, dell’Ufficio circondariale marittimo di Vieste, dell’Autorità di Bacino e dei rappresentanti della Regione interessati. Nel corso della riunione sono state esaminate tutte le problematiche relative alla messa in sicurezza delle aree costiere esposte al rischio frane e sono state verificati gli interventi già effettuati e programmati quelli che dovranno essere realizzati successivamente. Necessario, però, il coinvolgimento degli operatori turistici e dei concessionari dei siti costieri demaniali per la messa in sicurezza dei siti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fermo restando il rispetto degli obblighi previsti dall’ordinanza balneare della Regione Puglia, dall’ordinanza di sicurezza balneare della Capitaneria di Porto di Manfredonia nelle zone di mare antistanti i tratti di costone roccioso a picco sul mare (comprese le grotte marine) è stata richiamata l’attenzione dei rappresentanti delle amministrazioni comunali sull’esigenza di conferire massimo impulso alla redazione del piano comunale delle spiagge, che dovrà contenere pure una sorta di mappatura dei rischi e dei pericoli. In ultimo, si è convenuto che le amministrazioni provvedano tempestivamente alla ricognizione delle coste, per individuare eventuali accessi abusivi a spiagge interdette per rischio crolli delle falesie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte l'estate "strana" della Puglia: spiagge aperte da lunedì 25 maggio. Dal 1 luglio obbligo di apertura degli stabilimenti

  • Tragedia a Manfredonia: auto in mare, morta donna

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Tragico incidente stradale sulla 'Adriatica': morto operaio foggiano, il terribile schianto contro un albero

  • Coronavirus: zero contagi e zero morti in provincia di Foggia

  • "Chiudo la movida". Emiliano: "Sono pronto". E nella 'Spaccanapoli' di Foggia assembramenti senza mascherine

Torna su
FoggiaToday è in caricamento