Con la testa sanguinante e "armato" di forbici semina il panico in via Lanza: era stato ferito ed era ubriaco

L'uomo, 46enne di nazionalità marocchina, era in stato confusionale. E'stato denunciato per il possesso della lama, e trattenuto poichè inottemperante ad un vecchio ordine di allontanamento dal territorio. 

Immagine di repertorio

Con una ferita sanguinante sulla fronte e una lama nascosta dietro la schiena, ha seminato il panico lungo l'isola pedonale di Foggia. E' quanto accaduto nel tardo pomeriggio di ieri, in via Lanza, dove un uomo di nazionalità marocchina, classe 1973, è stato fermato dalla polizia.

Ad allertare gli uomini della Sezione Volanti numerose chiamate giunte al 113 che segnalavano la presenza di un uomo in stato confusionale (è emerso successivamente essere in stato di ebbrezza) e armato.

Giunti sul posto, gli agenti hanno fermato l'uomo, "armato" non di un coltello (come denunciato dai presenti), ma di un grosso paio di forbici. Lo stesso, hanno appurato gli operatori, poco prima aveva avuto un acceso diverbio con un connazionale nel corso del quale era rimasto ferito. Il 46enne è stato denunciato per il possesso della lama, e trattenuto poichè inottemperante ad un vecchio ordine di allontanamento dal territorio italiano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scacco al clan: maxi operazione antimafia di Carabinieri e Cacciatori, 50 arresti (anche a Foggia e Cerignola)

  • Duro colpo alla mafia dei clan Li bergolis e Papa, in affari con 'Ndrangheta e Camorra: 24 arresti per armi e droga, sequestri per 2 milioni

  • Mamma 'scatenata', in auto con i figli minori forza posto di blocco e avvia pericoloso inseguimento

  • Mafia garganica: catturato alle Canarie 'U meticcio', è rientrato in Italia dopo l'arresto del blitz 'Neve di Marzo'

  • Traffico di droga, colpito il 'Clan dei Montanari': blitz di polizia e finanza, 24 arresti

  • Aggredito il consigliere comunale Massimiliano Di Fonso: picchiato da 5 uomini, finisce in ospedale

Torna su
FoggiaToday è in caricamento