TrashChallenge nella periferia, si ingrandisce la comunità che non resta indifferente: "È una catena di che si allarga"

I volontari hanno fatto tappa in via Furore, dove sorge un piccolo anfiteatro: "La situazione era disastrosa e i rifiuti erano dappertutto e di ogni genere"

I volontari in azione

La TrashChallenge non si arresta, ma rilancia. Nella giornata di ieri i volontari foggiani  hanno fatto tappa all'anfiteatro di via Furore, uno dei tanti spazi della città ridotti in condizioni precarie, dove vandalismo e inciviltà regnano sovrani. Le mani dei volontari si sono prese cura di un luogo di ritrovo, un luogo collocato in periferia che deve essere salvaguardato dai suoi stessi "vicini".

"La situazione era disastrosa - si legge sulla pagina Facebook - e i rifiuti erano dappertutto e di ogni genere. La vegetazione altissima e fitta nascondeva in parte la grossa quantità d'immondizia tra i gradoni della struttura e il manto erboso circostante. La maggior parte del materiale rinvenuto era il probabile risultato di baldorie giovanili (e non), di consumazioni alimentari (pizza, e numerose bottiglie e lattine di birra) e molto altro ancora. 

I rifiuti si concentravano nell'anfiteatro e sulla strada: abbiamo ripulito anche l'angolo dove si incrociano via Almirante e via Berlinguer, ma ovviamente il lavoro da fare in quella zona è davvero tanto (materiale edilizio, anche nuovo, viene gettato senza esiti e nella totale libertà)

Questa volta è stato possibile solo in parte 'differenziare' i rifiuti, a causa del loro eccessivo degrado fisico e nei giorni a venire, chi di dovere provvederà a portar via da quel luogo i bustoni dell'indifferenziata e i rifiuti speciali da noi rinvenuti e accatastati dinanzi all'entrata della struttura.

Nelle foto mostriamo il prima (foto scattate ieri con la pioggia) e il dopo. Mostriamo anche le facce di chi non resta indifferente e mette da parte i propri impegni per il bene della propria città e comunità. È una catena che si allarga, per ogni Trash Challenge ci sono nuovi anelli che costruiscono un cerchio meraviglioso: un effetto domino fatto di proposte, idee, partecipazione e civiltà.

La Trash è di tutti! Ognuno di voi può prender l'iniziativa: armarsi di coraggio e guanti e iniziare a pulire! Siamo apertissimi alle vostre proposte e per questo vi chiediamo di scriverci se ne avete! Saremo lieti di fare da tramite attraverso questa piccola comunità che si è creata su Facebook". 

Potrebbe interessarti

  • Peschici, un paradiso rovinato dal degrado: "L'inciviltà regna sovrana e subiamo i postumi delle notti brave"

I più letti della settimana

  • "Rara e dubbia presentazione clinica" del nascituro. La direzione del 'Riuniti' precisa: "Nessun abbaglio, adottata la corretta procedura"

  • Incredibile agli Ospedali Riuniti di Foggia: medici sbagliano il sesso di un neonato, genitori sotto shock

  • Dramma sfiorato a Peschici: rischia di soffocare al ristorante, salvato da un turista. "Maurizio, sei un eroe!"

  • Rissa di Ferragosto in pieno centro: scoppia lite tra due uomini, uno si scaglia contro gli agenti. Arrestato

  • Incidente stradale a Foggia, scontro frontale tra due auto in viale Fortore: cinque feriti

  • Prima il litigio, poi la violenza: uomo accoltellato in via San Severo, polizia interroga una donna

Torna su
FoggiaToday è in caricamento