Blitz a Peschici: trabucchi non autorizzati, 27 persone denunciate

Le indagini che hanno riguardato i trabucchi presenti sulla fascia costiera di Peschici sono state condotte dalla Guardia Costiera di Peschici e Vieste in seguito all'incidente mortale del trabucco Monte Pucci

redazione 10 settembre 2012
5

Si è conclusa con 27 denunce l’indagine di polizia demaniale marittima condotta dal personale della Guardia Costiera di Vieste e Peschici, che ha interessato i trabucchi presenti lungo la litoranea.

L’'attività di accertamento era partita su iniziativa dei militari in seguito all’incidente avvenuto il 16 marzo scorso sul Trabucco Monte Pucci che ha provocato la morte di Paolo Fasanella, per il quale, peraltro, si rese necessario chiarire chi utilizzasse la struttura e a quale titolo.

Nei giorni successivi alla tragedia i controlli sono stati estesi a tutti i manufatti presenti sulla costa.

La Guardia Costiera ha censito i trabucchi presenti con i mezzi navali del Corpo. I militari hanno rintracciato e individuato gli attuali utilizzatori degli stessi, verificando i titoli demaniali in possesso che ne giustificassero la proprietà o la possibilità di utilizzo.

Al termine delle indagini è emerso che dei 31 trabucchi individuati, soltanto due sono in possesso dell'autorizzazione ex art.55 del Codice della Navigazione rilasciata dalla Capitaneria di Porto di Manfredonia.

Per gli altri, invece, sono state elevate 25 denunce penali a carico di persone fisiche e 2 ad ignoti per il reato di cui all'art. 54 del Codice della Navigazione, ovvero occupazione abusiva di zone di demanio marittimo, punito dall'art. 1161 del Codice della Navigazione, che prevede appunto il deferimento dei trasgressori all'autorità giudiziaria.

Le indagini sono ancora in corso per gli ultimi 2 manufatti, per i quali si sta procedendo a verificare i procedimenti amministrativi per il rilascio delle necessarie autorizzazioni.

Annuncio promozionale

 

Paolo Fasanella
Peschici
demanio pubblico
violazioni

5 Commenti

Feed
  • Avatar di Federico Montanari

    Federico Montanari Mah, sono venuto a Peschici la prima volta nel 1963 e mi ricordo bene i trabucchi di Monte Pucci e quello della Baia di San Nicola, e poi un altro verso Manaccore ....
    Per cinquant'anni sono stati tutti ciechi, poi - chissà - c'è stato un miracolo ed hanno ritrovato la vista. Quei trabucchi sono un pezzo di storia e di cultura popolare, dovrebbero tutelarli, invece di perseguitarli. possibile che con le tante sanatorie, non ci sia il modo di sanare anche questi ?

    il 23 febbraio del 2013
  • Avatar anonimo di anna

    anna Ma ci sono dei trabucchi da oltre 30 anni, adibiti ad uso personale non capisco adesso cosa vogliono da queste persone.......

    il 12 settembre del 2012
  • Avatar anonimo di Giuseppe

    Giuseppe strano che ora si accorgano che i trabocchi sono abusivi e non hanno le autorizzazioni  credo che esistomno da anni e nessuna autorita' preposta si e' mai chiesto se  avevavo le autorizzazioni?  io farei una denuncia anche a chi non ha controllato negli anni non solo ai proprietari forse per favoreggiamento.
    DORMI DORMI VIVA L'ITALIA

    l'11 settembre del 2012
  • Avatar anonimo di gerry

    gerry Viva l' italia

    il 10 settembre del 2012
  • Avatar anonimo di Luigi

    Luigi Come al solito deve scappar i il morto per fare dei controlli.I trabucchi sono li da anni

    il 10 settembre del 2012