Armi in pugno fanno irruzione in un bar, ma dipendenti oppongono resistenza

E' successo poco dopo le 2 della scorsa notte, in via Zuretti: i due hanno fatto irruzione con le armi in pugno, ma dinanzi alle resistenze dei dipendenti hanno deciso di fare dietro-front. Indaga la polizia

L'ingresso del bar

Sono fuggiti a mani vuote i due uomini che, incappucciati e armati di pistola, hanno tentato di rapinare il bar 'Café Prestige' di via Zuretti, a Foggia. Il fatto è successo poco dopo le 2 della scorsa notte quando i due rapinatori hanno fatto irruzione nell’attività, aperta da pochi mesi, con le armi in pugno.

Dinanzi alle resistenze dei dipendenti, però, i due hanno deciso di fare dietrofront e fuggire a bordo dell’utilitaria scura con la quale erano giunti. Subito dopo il fatto, dipendenti hanno allertato il 113: la polizia, alla quale sono state affidate le indagini del caso, sta verificando la presenza di telecamere utili in zona e lungo la possibile via di fuga dei malviventi. Stando ad alcune indiscrezioni, i due avevano un chiaro accento locale.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Un forte abbraccio ai dipendenti che hanno avuto coraggio da vendere,magari fossero tutti come voi!!!Quoto ciò che ha scritto Toni,accoglienza con manico di piccone la prossima volta!!!

  • E questi sarebbero ladri ?hanno rischiato di prenderle con le armi in pugno,senza parole

  • Ai dipendenti questa volta è andata bene ma x favore nn fate gli eroi quando hanno le armi..sti pezzi di m.... Nn hanno nulla da perdere

  • Armatevi di mazze cosi li accogliete meglio la prossima volta

  • Avatar anonimo di carlo
    carlo

    Quanti, come questi eroici dipendenti dovranno rischiare per queste maledette situazioni? Possibile che non si riesce a dare...lezioni definitive agli autori di questi reati...? Speriamo che...con gli 80€ donati da Renzi si trovino un po' di medicinali per eliminare questo cancro che sta distruggendo la tranquillità di tanti foggiani!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Bara a Baia San Felice, è quella di Piccininno: il cantore riconosciuto dalle 'nacchere'

  • Cronaca

    Assalto notturno in pizzeria: armati di coltelli e pistola fuggono con l'incasso e rapinano anche clienti

  • Cronaca

    Armati di pistola rapinano Convì in via della Repubblica: terzo colpo in due mesi

  • Cronaca

    Bomba carta esplode dinanzi abitazione, la vittima: "Mai ricevuto minacce"

I più letti della settimana

  • Inseguimento da film a Foggia: giovani su una Peugeot scappano e speronano auto della polizia

  • Incendio in via Arpi: prende fuoco noto ristorante giapponese

  • Uno fa il palo, l'altro 'l'apri-porta': presi i due complici della rapina di via Guareschi

  • Nel buio della notte tagliano saracinesca e svaligiano negozio. La titolare: “Vado avanti più forte di prima”

  • Shock a San Severo, tre rapine in pochi minuti. Il sindaco al Ministro: “Basta, ora ascoltaci!”

  • Morto a due anni e mezzo per una terribile malattia: così Emanuele diventa ‘Una storia felice’

Torna su
FoggiaToday è in caricamento