37enne si toglie la vita con un colpo di pistola: era accusato di un tentato omicidio nel Foggiano

La vittima, T.M., avrebbe dovuto fare rientro nella comunità di Taurisano dove si trovava recluso per una misura alternativa, ma nella struttura non è mai ritornato.

Foto d'archivio di BresciaToday

Compe riporta Lecceprima.it, un 37enne di Taviano che il 29 ottobre 2015 al termine di un litigio aveva accoltellato l'ex ragazza in un appartamento di via Checchia Rispoli a San Severo, ferendola al fianco e al torace, e per il quale era stato accusato e condannato a 12 anni per tentato omicidio, sequestro di persona, violazione di domicilio e porto abusivo di armi, si è tolto la vita utilizzando una pistola calibro 22, con matricola abrasa, mentre si trovava all'interno di un appartamento. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vittima avrebbe dovuto fare rientro nella comunità di Taurisano dove si trovava recluso per una misura alternativa, ma nella struttura non è mai ritornato. Lo hanno trovato ore dopo, quando i carabinieri ormai gli davano caccia per trasferirlo in carcere su disposizione del pm di turno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Giornata drammatica, bollettino choc per la provincia di Foggia: nove morti e 52 casi positivi

  • Coronavirus: due città diventano 'zona rossa' con almeno 51 casi positivi, quattro sono amaranto e tre lilla

  • Piero Pelù, rocker innamorato in quarantena a Foggia: "Sono corso da Gianna appena in tempo, in due ci diamo forza"

  • Incendio sulla 'pista', vigili del fuoco accerchiati e derubati delle attrezzature: notte di follia a Borgo Mezzanone

  • Tragedia ad Alberona, c'è una vittima: estratto dalle macerie il corpo di una donna: nel crollo 6 persone tratte in salvo

Torna su
FoggiaToday è in caricamento