Assenteismo a Carpino: sospensione dal servizio al posto dei domiciliari, torna libero uno dei dipendenti

Era stato tratto in arresto il 19 dicembre scorso nell'ambito dell'operazione 'Quo Vado'

Foto di repertorio

L'avv. Michele Di Viesti del foro di Rimini, difensore del dipendente comunale Pietro Vivoli in servizio presso il Comune di Carpino e tratto in arresto il 19 dicembre scorso nell'ambito dell'operazione 'Quo Vado', in data odierna ha ottenuto - come da sua richiesta - la sostituzione della misura cautelare dagli arresti domiciliari con quella della sospensione dal servizio del suo assistito, che pertanto è stato rimesso in libertà. Il provvedimento è stato firmato dal gip presso il tribunale di Foggia dott. Roberto Scillitani.

Potrebbe interessarti

  • Zanzare: perché pungono solo alcune persone

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Le app beauty da avere sullo smartphone

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Incidente mortale a Foggia, scontro tra un'auto e un motorino: la vittima ha 15 anni

  • Foggia sotto shock, immenso dolore per la morte di Gianluca: "Dio dacci la forza". La prof. "Come lui davvero pochi"

  • Maxi concorso per infermieri, come per gli Oss a Foggia: 1000 i posti disponibili in Puglia

  • Frontale auto-moto nei pressi del Comune, la due-ruote scivola e investe due persone: tre feriti

  • Roberta non è morta strangolata: i funerali forse venerdì, a San Severo sarà lutto cittadino

Torna su
FoggiaToday è in caricamento