Scuole di Capitanata, preoccupato Festa (Adoc): "Situazione a rischio”

Il presidente vicario Adoc Foggia chiede confronto urgente con Prefetto e Provincia di Foggia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

"Non è solo la scuola "Manzoni" di Lucera a preoccuparci. Continuiamo ad ricevere visite di tante mamme e papà allarmati per le notizie che circolano e per la sicurezza dei loro figli negli istituti scolastici di Capitanata". Il grido d'allarme è di Pasqualino Festa, presidente vicario Adoc Foggia. "I nostri appelli, ripetuti più volte a partire dall'inizio dell'ultimo anno scolastico, continuano a cadere nel vuoto. In base al rapporto "Ecosistema scuola" per il 2016, la Capitanata è agli ultimissimi posti in Puglia per sicurezza e qualità dei suoi istituti.

Il 57% delle scuole pugliesi non ha il certificato di agibilità, ovvero il documento che attesta la sussistenza delle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico degli edifici e degli impianti. In meno della metà dei casi - il 43 per cento - perché gli edifici sono "vecchi", ovvero costruiti prima del 1970. E in questa percentuale Foggia e la Capitanata hanno una magna pars", prosegue il presidente vicario Adoc-Foggia .

"Come rappresentanti dei consumatori, riteniamo la questione una priorità assoluta e chiediamo al Prefetto e Provincia di Foggia di convocare un incontro urgente per effettuare una ricognizione aggiornata dei nostri territori e sollecitare interventi in tempi rapidi", conclude Festa.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento