Attimi di tensione sulla 'Pista': non vogliono lasciare la zona e lanciano pietre contro le forze dell'ordine

Alcuni occupanti non volevano abbandonare la zona. Le operazioni di demolizione sono state comunque completate e la situazione è tornata tranquilla.

Una foto di repertorio

Da fonti del Viminale giunge la notizia di una protesta con lancio di pietre avvenuta a Borgo Mezzanone al termine delle operazioni di abbattimento di alcune baracche abusive.

Alcuni migranti non volevano abbandonare la zona, da qui la protesta. Le forze dell'ordine presenti sul posto, questa mattina erano circa 150, hanno risposto con i lacrimogeni.

Le operazioni di demolizione sono state comunque completate e la situazione è tornata tranquilla.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Checco Zalone ospite da Fiorello, cita Foggia e divide: "Delinquenza e povertà, ma almeno c'è il bidet"

  • Corsa contro il tempo per Domenico, il 37enne e padre di due bambini colpito da una rara malattia: "Aiutateci a salvarlo"

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Ultim'ora | Operazione 'Nettuno', 4 arresti nella Capitaneria di Porto di Manfredonia

  • 400 ulivi tagliati 'con le mani', amaro risveglio nei campi di Stornarella. La vittima: "Buon miserabile Natale anche a voi!"

  • Da cinque anni alimentava casa e ristorante con l'elettricità rubata all'Enel: furto da 85mila euro

Torna su
FoggiaToday è in caricamento