Sigilli a 'Bagni Bonobo', il lido della movida estiva di Capitanata: ancora guai per la 'Biessemme' di Romito

La concessione demaniale era stata revocata in seguito all'interdittiva antimafia a carico dell'amministratore unico della società, che non ha ottemperato allo sgombero dell’area per riportare il sito allo stato originale

I sigilli apposti questa mattina

Finisce ancora una volta nell'occhio del ciclone lo stabilimento balneare "Bagni Bonobo", a Siponto. Quest'oggi, a seguito di indagini condotte con il coordinamento dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia, gli uomini della Capitaneria di porto di Manfredonia, coadiuvati dal personale della Guardia Costiera del Nucleo Operativo di Polizia Ambientale (NOPA) della Direzione Marittima di Bari, hanno posto sotto sequestro preventivo il lido, di proprietà della società “BIESSEMME S.r.l.”.

La concessione demaniale rilasciata per il mantenimento dello stabilimento balneare era stata revocata il 13 novembre 2018 dal Comune di Manfredonia, in seguito al provvedimento della Prefettura di Foggia di informazione interdittiva antimafia a carico di Francesco Romito, amministratore unico della società. Con la revoca della concessione, la società avrebbe dovuto sgomberare l’area occupata, asportando i manufatti realizzati, e riportandola allo stato originale.

Le indagini effettuate hanno invece accertato l’inottemperanza all’ingiunzione, e gli uomini della Guardia Costiera  hanno quindi apposto i sigilli a tutta la struttura per violazione dell’art. 1161 del Codice della Navigazione (occupazione abusiva del demanio marittimo) e degli artt. 633 e 650 del Codice Penale (invasione di terreni pubblici ed inosservanza di provvedimenti delle Autorità). Per tale condotta, il legale rappresentante della società concessionaria del lido è stato deferito alla competente Autorità Giudiziaria.

02-4

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento